Stranger Things, arriva lo spin-off? Come stanno le cose

Una delle serie più amate di Netflix è ‘Stranger Things’. Infatti a breve potrebbe uscire uno spin-off che farebbe felice tutti i fan. 

Stranger Things 4
I protagonisti dell’amata serie tv (via Getty Images)

Netflix è ancora la regina incontrastata delle piattaforme di streaming video. Infatti sono diversi i prodotti del colosso che hanno attirato milioni di fan, tra questi troviamo anche ‘Stranger Things’. I fratelli Duffer, insieme al regista Shawn Levy, hanno fatto un lavoro di pregevole fattura mettendo d’accordo critica e pubblico. Un successo che è diventato in poco tempo internazionale. Al momento infatti i followers aspettano con ansia la stagione 4.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Amazon, codici sconto gratis per tutta la giornata di oggi: prezzi stracciati

Questa dovrebbe anche essere l’ultima stagione del prodotto Netflix. Però nelle ultime settimane sono sempre più insistenti le voci riguardanti uno spin-off della serie. Il regista Shawn Levy ha però frenato ogni entusiasmo. Infatti durante un’intervista a Collider, Levy ha affermato: “Certamente quelle conversazioni sono difficilmente evolute, ma non sono nemmeno inesistenti, ragazzo ci ho ballato intorno“. Levy ha poi concluso: “Non puoi prendere quelle parole e trasformarle in un titolo come Stranger Things, il produttore esecutivo, ha confermato lo spinoff perché non l’ho fatto“.

Stranger Things, le ultime sul possibile spin-off: parla il regista Shawn Levy

Stranger Things 4
Il logo dell’amata serie tv (via social)

Shawn Levy non ha mai confermato lo spin-off della serie-tv, ma allo stesso tempo non ha nemmeno negato le conversazioni per un possibile prologo del prodotto Netflix. Levy, inoltrem ci ha tenuto a precisare che gli piacerebbe senz’altro qualcosa che derivasse direttamente dallo show, ma non è ancora chiaro cosa.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Very Mobile, torna l’offerta di grande successo: come fare per approfittarne

A complicare la situazione ci ha pensato la situazione Covid-19, che ha portato i suoi vantaggi ed i suoi svantaggi. In merito il regista ha concluso: “È una sorta di perfetta combinazione di tempesta di arresto COVID, ritmo più lento delle riprese nei protocolli COVID e nei protocolli sanitari, che sono necessari, e per coincidenza abbiamo scelto che la stagione 4 fosse di gran lunga (e voglio dire, di gran lunga) la più ambiziosa delle stagioni“.