Airbnb, truffe per migliaia di vacanzieri: come evitarle

Anche quest’anno migliaia di vacanzieri che avevano prenotato su Airbnb sono stati truffati. Come evitare queste situazioni.

Airbnb
Airbnb (Getty Images)

Anche quest’estate, purtroppo, si è ripresentato il problema delle truffe online. Dalle statistiche della polizia si stima che solo nel corso del 2017 siano stati sottratti ai vacanzieri, tramite truffe, ben 6,7 milioni di sterline. Anche quest’anno gli utenti di Airbnb hanno subito delle truffe: si sono recati sul luogo di vacanza ma non hanno trovato l’abitazione che avevano prenotato. Airbnb cerca di proteggere i suoi utenti limitando il contatto diretto con gli host al di fuori dei loro sistemi di posta nell’ottica di scoraggiare i truffatori. In questo modo Airbnb ha la possibilità di rilevare e rimuovere i tentativi di inclusione di indirizzi email e garantire sicurezza agli utenti.

LEGGI ANCHE –> Volantino Unieuro, le offerte fuori tutto di agosto: sconti fino al 60%

Aibnb: truffe e come evitarle

Airbnb
Airbnb (Getty Images)

Tuttavia, i truffatori hanno trovato il modo di aggirare il problema: aggiungono una mail alla foto o alla descrizione della casa suggerendo di contattarli in maniera diretta, senza interposizione dell’app, per stringere un affare. È proprio l’intermediazione di Airbnb che dà più garanzie, quindi contattarli senza la protezione di Airbnb espone ad un alto rischio di truffe.

LEGGI ANCHE –> Netflix gratis: la pazza occasione per il mese di agosto

Ma non temete, è possibile evitare questo genere di truffe con dei piccoli accorgimenti affinché le vostre vacanze non siano rovinate da questo genere di episodi spiacevoli. La prima cosa da tenere a mente è quella di evitare categoricamente di pagare tramite bancario. Spesso i truffatori cercano di proporlo e insistono per convincere gli utenti a pagare in questo modo. Inoltre, è bene stare attenti ai siti in cui si viene rimandati. Infatti spesso i truffatori fanno sì che gli utenti escano dal vero sito di Airbnb e li rimanda su siti diversi, di dubbia provenienza come ad esempio 5airbnb.com.