Giorgia Soleri distrutta dal bodyshaming: duro sfogo prima dell’operazione

Ancora una volta Giorgia Soleri si difende dal bodyshaming. Le accuse social di essere troppo magra e di non ammettere di avere problemi.

Giorgia Soleri
Giorgia Soleri (via social)

Giorgia Soleri è una modella e influencer, conosciuta anche come la fidanzata – da ben 4 anni – di Damiano dei Maneskin. La relazione è stata resa nota solo di recente tramite una foto pubblicata su Instagram da Damiano. Giorgia, inoltre, ha avuto gran risalto nell’ultimo periodo perché ha prestato la sua voce per parlare di due malattie di cui lei soffre e di cui si parla ancora troppo poco: la vulvodinia e l’endometriosi. Sul suo profilo Instagram esiste proprio una sezione dedicata alla divulgazione di queste condizioni. Queste patologie le hanno fatto vivere un inferno per molti anni fin quando finalmente sono arrivate le diagnosi, che le hanno poi permesso di cominciare delle terapie. Pare che la vulvodinia sia in remissione, per quanto riguarda l’endometriosi, Giorgia verrà sottoposta a brevissimo ad un intervento. Proprio in vista di questo intervento che si terrà il 20 agosto, la giovane modella sta osservando un regime alimentare ben specifico.

LEGGI ANCHE –> Maneskin, Victoria nuda sul palco: il concerto si fa vietato – VIDEO

Giorgia Soleri: lo sfogo alle critiche social

Giorgia Soleri
Giorgia Soleri (Foto: account Instagram di Giorgia)

Nelle ultime ore Giorgia ha risposto con un duro sfogo alle critiche mosse sui social. Viene infatti accusata di essere eccessivamente magra e di non voler ammettere che abbia un disturbo dell’alimentazione. L’influencer ha replicato a mezzo Instagram stories Come sapete, sto seguendo una dieta per l’operazione che dovrò affrontare tra tre giorni. Da quando ho iniziato a svilupparmi ho sempre mangiato moltissimo e il mio corpo è sempre stato questo. Il fatto che venga insinuato che io sia una bugiarda e che di conseguenza debba giustificare com’è il mio corpo è pura follia – oltre a essere disgustoso – e non fa altro che alimentare una cultura in cui il giudizio sui corpi è considerato normale e anzi, promosso e condiviso”.

LEGGI ANCHE –>Wanda Nara in lacrime: “Chi non l’ha mai fatto?” 

Lo sfogo continua: Se avessi sofferto di un DCA magari sviluppato ultimamente, questa roba sarebbe stata estremamente triturante e potenzialmente pericolosa. Come vi permettete di fare un call out pubblico al corpo di una persona? Ma quanto è malsano, sbagliato e problematico? Fortunatamente io sto molto bene, ma non potete sapere niente della salute – mentale e fisica – di una persona, quindi prima di fare una cosa del genere pensateci bene. Contate fino a 10. E poi non fatela”. “Perché il vostro giudizio non è solo inutile, ma pure tossicoconclude.