Sperlonga, i cani bagnino salvano vite: in 14 rischiavano di affogare

A Sperlonga, il mare ingrossato a causa del vento, ha messo in difficoltà 14 bagnanti. Le persone sono state tratte in salvo da cani bagnino.

Sperlonga
Cani bagnino salvano la vita a 14 persone

Ieri a Sperlonga, nel tratto tra la spiaggia libera e il Lido Altamarea, a causa del mare ingrossato dal vento, 14 persone – tra cui 8 bambini – si sono trovate in difficoltà. Erano a circa 100 metri dalla riva ma, trascinati dalla corrente, non riuscivano a tornare indietro. L’allarme è stato dato da una ragazza che si è recata presso una postazione SICS Scuola Italiana Cani Salvataggio. Sono intervenute sul posto 3 unità cinofile con i labrador Eros di 4 anni, Mya di 7 anni e Mira di 5 che sono riusciti a portare in salvo tutti i 14 bagnanti in difficoltà.

LEGGI ANCHE –> Pompei, ingressi in aumento nei giorni del Green Pass: numeri a confronto

Sperlonga, il salvataggio da parte dei cani bagnino

Mete low cost Italia
mare (via pixabay)

Il salvataggio è avvenuto in 20 minuti ed è stato seguito da circa 400 persone accorse sulla spiaggia. Roberto Gasbarri, responsabile della Scuola Italiana Cani Salvataggio per l’area centromeridionale ha raccontato al Corriere della Sera: “L’operazione è stata più complessa del solito. I gruppi in mare erano tre. Mya, di 7 anni, e Mira, di 5 hanno cominciato a trainare le persone a bordo del canottino e delle tavole da surf; mentre Eros si è occupato di quelle cadute in acqua, naturalmente sempre con i loro conduttori, riuscendo così a portarli in salvo“.

LEGGI ANCHE –> Tangenziale di Napoli, tratto chiuso in orario notturno: i dettagli

Al Corriere della Sera ha parlato anche Valeria Passavanti, il comandante della Polizia di Sperlonga: “Il mare era grosso e si era alzato parecchio vento fin da mezzogiorno, per fortuna la storia è finita bene ma non mi stancherò mai di dire che con il mare grosso bisogna stare attentissimi e che certe condizioni di tempo devono essere rispettate. Il salvataggio con i cani bagnino? Un’iniziativa che caldeggio molto. Quelli sono animali davvero straordinari”. Una volta tornati a riva i cani sono stati accolti dagli applausi e dalle carezze di quanti hanno assistito al salvataggio.