Postepay, nuova truffa vi azzera il conto: come difendersi

Una nuova truffa per phishing sta colpendo il mondo Postepay. Andiamo quindi a vedere come difendersi dai cyber-criminali sull’applicazione.

postepay connect
Come difendere la propria carta dai criminali (foto Facebook)

Sono sempre più diffuse le truffe online. Dai social network a WhatsApp se non si sta attenti ci sono diversi malintenzionati pronti a rubarvi dati sensibili. Infatti nell’ultimo periodo abbiamo visto anche come queste truffe mettano a rischio la nostra Postepay. Ovviamente i cyber-criminali in questione usano il phishing per provare a rubare dati e soldi agli utenti più ingenui.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Iliad, due super offerte stanno distruggendo la concorrenza: info e costi

Il phishing, infatti, è quella pratica truffaldina in cui i malintenzionati cercano di far credere che la comunicazione arrivi proprio dalla celebre banca, in modo da portare le persone a conferire i propri dati personali. Il pericolo più grande negli ultimi giorni deriva da un nuovo messaggio che sta beffando migliaia di clienti. Andiamo quindi a leggere il messaggio truffaldino in questione.

Postepay, nuova truffa per phishing: il messaggio che sta beffando gli utenti

postepay
Attenzione ai falsi messaggi: la nuova truffa (Via web)

Il nuovo messaggio che sta circolando su internet riguardante la Postepay è molto articolato. Infatti proprio per i dettagli curati gli utenti cadono nella truffa.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Apple, situazione complessa: rischia di pesare tutto sui clienti

Il messaggio incriminato è il seguente:

  • “Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
    Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
    La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
    L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
    Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
    Per iniziare: CLICCA QUI !“.

Ma non solo all’interno del messaggio i truffatori specificano che senza aggiornamento non si potranno effettuare: prelievi al bancomat o su POS, ricariche, pagamenti online o su POS e bonifici bancari. Invitiamo quindi tutti a diffidare da questo messaggio, infatti solo così eviterete un attacco hacker alla vostra Postepay.