Napoli, cresce il problema ‘smog’: in un anno 667 morti

Napoli resta una delle città più inquinate d’Italia, con lo smog che in un anno ha causato 667 morti: lo studio in occasione del G20. 

Napoli smog
La Galleria Vittoria è la più inquinata della città (via Screenshot)

I ‘Cittadini per l’aria‘ onlus in collaborazione con il ‘Comitato Vivibilità Cittadina‘ questa mattina hanno denunciato la condizione atmosferica della città di Napoli. Infatti la onlus con un comunicato ha rivelato che ogni anno 667 persone muoiono a causa dello smog. Infatti sempre più persone sono esposte a concentrazioni di biossido di azoto (NO2) oltre la soglia di 20 μg/m3, come indicato dall’Oms. Lo studio è stato stilato in occasione della campagna denominata “NO2 No Grazie”. Mentre invece l’Università Parthenope e il Sistema Sanitario della Regione Lazio hanno stilato i dati.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, aumenta l’indice Rt: torna il timore zona gialla

Intanto la prossima settimana proprio la città di Napoli terrà il G20 su Clima, Ambiente ed Energia. Al congresso si affronteranno temi delicati come lo sviluppo sostenibile a livello ambientale. Infatti lo smog sta avendo un impatto terribile sulla popolazione partenopea. Il comitato Cittadini per l’aria a anche pubblicato una mappa che rappresenta la diffusione dell’inquinante e l’impatto sanitario delle concentrazioni di NO2 per la città partenopea. Andiamo quindi ad analizzare tutti i dati.

Napoli, c’è da discutere il problema smog: la mappa dei quartieri più inquinati

Napoli
La mappa dei quartieri più inquinati (via Screenshot)

Lo smog è uno dei problemi della città partenopea. Stando agli ultimi studi sarebbe causato soprattutto dalle emissioni dei veicoli diesel, in grado di sprigionare le emissioni di ossidi di azoto. Inoltre in media la popolazione è esposta a 32,6 μg/m3, dato ben più elevato del limite massimo imposto dall’Oms (20 μg/m3). Il progetto è stato presentato anche all’Agenzia Europea per l’Ambiente che da anni si impegna per migliorare la qualità dell’aria delle città europee. Stando ai dati rilevati a Napoli, il il 97% dei campionatori mostrava livelli di NO2 superiori al limite di 20 μg/m3.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Meteo, temporali anche al Centro: clima generalmente più fresco

La zona più inquinata della metropoli partenopea sembrerebbe essere la Galleria della Vittoria. Qui il valore dello smog sale a ben 225 μg/m³. Inoltre un nuovo studio sta cercando di quantificare il danno creato alla salute dei cittadini. A rendere possibile lo studio ci ha pensato la Global Shapers – Milan Hub, che ha pubblicato la mappa con tutti i dati. Il progetto della Global Shapers, inoltre, finanzia le organizzazioni no profit nell’elaborazione di dati sull’ambiente.