Mugnano, rapina in un centro commerciale: due arresti

Rapina ai danni di un uomo di 58 anni in un centro commerciale di Mugnano. I carabinieri hanno prontamente fermato i due malviventi. 

Mugnano
Operazione dei Carabinieri nel centro commerciale (via Screenshot)

Nuova rapina in un centro commerciale di Mugnano, in provincia di Napoli. Infatti durante la mattina due malviventi hanno rapinato un uomo di 58 anni. I carabinieri sono subito entrati in azione per bloccare i due criminali, che stando alle prime indiscrezioni avrebbero 24 e 25 anni. Inoltre i due sarebbero già noti alle forze dell’ordine.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, sequestrati arsenale e droga: l’operazione tra Scampia e Agnano

Per questo motivo il Gip del tribunale di Napoli ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare su richiesta della Procura partenopea. Stando alle prime indagini, i due avrebbero commesso già una rapina lo scorso aprile. Mentre invece oggi si sono resi protagonisti della rapina ai danni di un 58enne all’interno del complesso commerciale Auchan. Andiamo quindi a vedere i dettagli dell’operazione.

Mugnano, rapina al centro commerciale Auchan: arrestati un 24enne ed un 25enne

Pompei
Intervengono le forze dell’ordine. (via Getty Images)

Stando a quanto riportato dalle forze dell’ordine, i due rapinatori hanno sottratto un borsello contenente 100 euro e vari effetti personali ad un uomo di 58 anni. Le operazioni dei carabinieri sono state facilitate dall’analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza. Inoltre per ricostruire il percorso dei due, i militari hanno sfruttato anche le testimonianze di chi ha visto la scena della rapina.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Posillipo, carabinieri sventatano truffa ad anziani: 53enne in manette

Al momento i due sono agli arresti domiciliari. Inoltre le forze dell’ordine hanno deciso di perquisire l’abitazione dei due. Al suo interno sono stati rinvenuti 19 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e 480 euro in contanti provenienti dall’attività di spaccio. Per questo motivo i due dovranno rispondere anche all’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.