Miano, spari nella notte contro un’abitazione: la polizia indaga

Pauara nella notte di Miano, in provincia di Napoli. Infatti diversi colpi di arma da fuoco hanno ragiunto l’abitazione di un pregiudicato.

Miano
Operazione delle forze dell’ordine nel napoletano (via Polizia di Stato)

Altri spari a Miano, stavolta nella notte dove diversi colpi di arma da fuoco hanno raggiunto l’abitazione di un pregiudicato. Il rumore degli spari ha svegliato la periferia nord di Napoli, con una Squadra Mobile della Polizia che ha subito raggiunto il luogo incriminato. Inoltre i colpi hanno raggiunto la casa i uno degli uomini legato alla malavita organizzata locale. L’episodio, quindi, riguarderebbe dei contrasti nati dopo il blitz ai danni del Clan Cifrone precedentemente sotto l’influenza dei Lo Russo.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Marano, nuova operazione dei carabinieri: arrestati due pusher

Stando alle prime indagini della polizia sarebbero stati esplosi una ventina di colpi di arma da fuoco. Ad indagare su quanto successo ci sta pensando anche la Squadra Mobile della Questura. Infatti stando alle forze dell’ordine l’episodio è legato al contrasto in atto tra il clan Cifrone ed i Balzano che si contendono il territorio. Questi due clan sarebbero dei sottogruppi nati dal clan Lo Russo. Inoltre negli ultimi due mesi i clan si sono resi responsabili di due omicidi.

Miano, blitz della notte: raffica di colpi contro l’abitazione di un pregiudicato

Miano
Spari nella periferia Nord di Napoli (via Getty Images)

Secondo le prime indagini degli inquirenti, gli spari sono stati udite in in via del Ponte. La Polizia è intervenuta subito dopo la segnalazione di colpi d’arma da fuoco. Giunti sul posto gli agenti hanno rinvenuto 21 bossoli in strada e i segni dei proiettili sul muro dell’abitazione. Al momento del blitz il proprietario non era in casa. Rientrato poco dopo, il pregiudicato non avrebbe fornito elementi utili alle indagini. Quindi la Polizia segue la pista dell’intimidazione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Casandrino, spacciava con la fidanzata incinta: arrestato 32enne

Lo scorso marzo i carabinieri erano riusciti a smantellare il clan Cifrone, compiendo 8 arresti. Al clan è collegato anche l’ultimo omicidio del 24 giugno per l’ex ‘regno dei Capitoni’. Infatti in una sparatoria perse la vita il 24enne Antonio Avolio. La vittima, in passato, era stata vicino al clan Lo Russo. Qualche giorno prima, inoltre, un 37enne era stato gambizzato. La Polizia quindi continua a sorvegliare la situazione tesa che c’è nella Periferia Nord di Napoli.