Napoli, la Guardia di Finanza dona 5mila paia di scarpe sequestrate

Napoli, la Guardia di Finanza a febbraio le aveva sequestrate al mercato: sono affidate alla Caritas e organizzazioni no profit

Napoli
Foto Guardia di Finanza

Istituzioni e organizzazioni no profit hanno ricevuto in beneficenza 5mila paia di scarpe dalla Guardia di Finanza di Napoli che a febbraio erano state sequestrate a La Maddalena, il quartiere napoletano del mercato. La merce era di un imprenditore di origine cinese di 48 anni che durante i controlli anticontraffazione delle Fiamme Gialle aveva provato a corrompere gli agenti.

La donazione è avvenuta dopo il sì della Procura della Repubblica di Napoli che si era occupata dal caso. I finanzieri con una nota hanno fatto sapere che i capi d’abbigliamento possono essere utilizzati per le opere della Caritas diocesana perché sono di buona fattura pur se contraffatti.

Quando i finanzieri intervennero le scarpe erano in uno stato di semilavorazione e mancava solo l’ultima fase per realizzare completamente la contraffazione, ossia apposizione del marchio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Turismo in Campania, al via il Frecciarossa da Milano al Cilento

Napoli, l’attività della Guardia di Finanza rivolta anche al sociale

Napoli sequestro
Foto GdF di Napoli

Nella nota la Guardia di Finanza ha sottolineato che questo evento testimonia come l’attività delle Fiamme Gialle sia rivolta anche al sociale, in collaborazione con l’autorità giudiziaria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Instagram, introdotte le storie a pagamento: come funzionano e cosa cambia

Un modo per tutelare l’attività imprenditoriale onesta che rispetta le regole ma che al contempo diventa anche un aiuto concreto ai tanti cittadini indigenti che versano in serie e gravi difficoltà economiche sfruttando la vasta rete che ha la Caritas e le tantissime organizzazioni che operano nelle province di Napoli e Salerno.