Casandrino, spacciava con la fidanzata incinta: arrestato 32enne

Operazione del Nucleo dei Carabinieri di Napoli a Casandrino. I militari hanno arrestato un 32enne che spacciava con la fidanzata incinta.

Casandrino
Operazione dei militari nel napoletano (via Carabinieri di Napoli)

Nuova operazione dei Carabinieri di Napoli, che sono intervenuti a Casandrino. Infatti i militari stanno intensificando i controlli per limitare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Durante i controlli, così, i carabinieri hanno preso in arresto un uomo di 32 anni che spacciava in compagnia della fidanzata incinta. Infatti nella borsa i militari hanno rinvenuto degli involucri di cocaina.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Cardarelli, tragedia in ospedale: un giovane si è suicidato

Ad entrare in azione ci hanno pensato i carabinieri della sezione di Grumo Nevano, che hanno arrestato il 32enne e la fidanzata di 31 anni per detenzione di droga a fini di spaccio. I due erano entrambi incensurati, con la donna che era evidentemente agli ultimi mesi di gravidanza. I due sono stati sorpresi a Via Don D’Angelo a Casandrino a bordo di un’utilitaria. Un arresto casuale, visto che i carabinieri erano in zona per controllare la circolazione.

Casandrino, coppia sorpresa a spacciare: l’operazione dei Carabinieri

Casandrino
L’episodio che ha sorpreso gli inquirenti (Foto via Screenshot)

Una scoperta sorprendente quella degli agenti, che erano in Via Don D’Angelo per controllare la circolazione. Infatti subito dopo aver fermato l’auto, i carabinieri hanno perquisito i due. Gli agenti, aprendo la borsa della donna, hanno rinvenuto 5 involucri termosaldati contenenti cocaina. Inoltre all’interno del portafoglio erano presenti 640 euro in contanti derivanti dal profitto illecito.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Caserta, il marito la sequestra e la maltratta: condannato un 30enne

I carabinieri controllando l’uomo sono riusciti a sequestrare un foglio con degli appunti riconducibili all’attività di spaccio. Così in seguito all’operazione, i carabinieri hanno deciso di sottoporre il 32enne agli arresti domiciliari in attesa del processo. Questa è solo l’ultima delle operazioni delle forze dell’ordine a Napoli. Infatti si stanno intensificando i controlli per limitare lo spaccio di sostanze stupefacenti nella provincia del capoluogo campano.