Riapertura stadi, la Lega calcio scrive al governo: le richieste

Riapertura stadi, le società vogliono imitare un modello: in Italia la soglia massima degli spettatori è al 25%

Riapertura stadi
Stadio Maradona (Getty Images)

Rivedere le persone allo stadio in questo Europeo è stata una delle scene più belle. Ieri a Wembley per la semifinale erano presenti circa 65mila spettatori e per la finale di domenica il numero potrebbe essere più alto.

Gli stadi pieni è un desiderio che hanno anche le istituzioni calcistiche italiane che vogliono imitare Spagna, Francia e Inghilterra dov’è già previsto il ritorno dei tifosi sugli spalti. L’Italia è ancora ferma al 25% della capienza massima di ogni stadio.

La Lega Calcio di Serie A ha scritto al governo chiedendo di alzare la soglia ora prevista. Le ragioni sono ovviamente economiche: a differenza di un tempo gli incassi del botteghino hanno meno importanza per le casse della società che hanno i maggiori introiti dai diritte televisivi, ma resta comunque una voce importante. Il danno è stimato a circa un miliardo e duecento milioni di euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Italia-Spagna, l’invasore festeggia con gli Azzurri: Verratti incredulo

Riapertura stadi, chiesto incontro con Draghi

Tifosi allo stadio di Wembley ieri in occasione di Italia-Spagna (Getty Images)

Del tema le società ne hanno parlato qualche giorno fa in una riunione informale a Milano e lo faranno ancora nel pomeriggio di oggi dove si discuterà anche della richiesta dei ristori e diritti televisivi come la trasmissione degli high light della Serie A e del Campionato Primavera, altre voci che daranno ossigeno alle casse delle società. Nella lettera al governo è stato chiesto un incontro con il Presidente del Consiglio Draghi, il Ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti e il Sottosegretario allo Sport Vezzali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, a Napoli scoperta la variante Corradina: “Unica al mondo”

Stadi con molte più persone o anche senza limiti usando ovviamente il passaporto vaccinale: la parola d’ordine è sempre riapertura in massima sicurezza per i tifosi come all’estero anche se le decisioni oltre i confini non sono tutte uguali. In Germania per esempio restano dei limiti che sono comunque più alti di quelli italiani. In Bundesliga allo stadio non oltre il 50% della capienza e comunque massimo 25mila spettatori.