Alice Campello, tremende minacce alla moglie di Morata: la risposta di lei

Alice Campello pubblica i messaggi che ha ricevuto ieri durante la partita Italia-Spagna: parole orrende rivolte al figli

Alice Campello con il marito Alvaro Morata (screen Instagram)

Lo spagnolo Alvaro Morata che ieri ha segnato il gol del pareggio per le furie rosse ha la moglie italiana, Alice Campello, che ha incredibilmente subito delle minacce via social quando il marito ha messo il rete il gol del momentaneo 1-1 contro l’Italia. A denunciare il brutto fatto è stata la stessa modella 26enne su Instagram, la stessa piattaforma dove ha ricevuto le minacce.

Con toni orrendi le è stato intimato di non non postare il gol del marito e calciatore della Juventus. E la minaccia di bruciare la casa in diretta Instagram è sembrare poca cosa rispetto alle quelle bruttissime che le sono state scritte e che tirano in ballo i tre figli della coppia. La modella ha pubblicato i nomi di chi ha inviato i messaggi e tra i mittenti c’è anche una donna che dice di vergognarsi di essere veneta come lei.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riapertura stadi, la Lega calcio scrive al governo: le richieste

Alice Campello e le minacce a Morata: alcuni precedenti nei giorni scorsi

Alvaro Morata (Getty Images)

I messaggi che fanno riferimento ai figli non sono riportabili per l’altissimo contenuto di odio. Devono far riflettere però le parole con le quali la donna ha commentato le minacce ricevute. Dopo le storie che le riporta, nell’ultima c’è il suo commento. Dice che quei messaggi davvero non le fanno soffrire, “non penso nemmeno sia un fattore di ‘italiani’ ma di ignoranza”, ha scritto, e si augura che in futuro si possano prendere “provvedimenti seri per questo tipo di persone” perché sarebbe stato un problema se fosse successo a una ragazza più fragile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lupin 3, notizie ufficiali: data d’uscita, trama ed anticipazioni

In questi giorni non è la prima volta che la famiglia Morata riceve dei messaggi di questo tipo. Visto il rendimento avuto negli Europei considerato non ottimale e i gol e i rigori sbagliati (oltre a quello decisivo ieri sera aveva fallito anche contro la Slovacchia dove gli iberici si erano imposti per 5-0), in un’intervista a Radio Cope l’attaccante ha detto che oltre le critiche (legittime) ha ricevuto delle minacce di morte, rivolte a lui e alla famiglia. Successivamente a questi episodi aveva ammesso di aver passato nove ore senza dormire in seguito dopo la partita con la Polonia.