Coronavirus Campania, il bollettino Regione di oggi 4 luglio

Il bollettino coronavirus della Regione Campania di oggi 4 luglio. I numeri e i dati aggiornati su contagi, positivi, morti e guariti.

bollettino Campania
Bollettino Campania 4 luglio

Regione Campania, obbligo di mascherina all’aperto. Il presidente Vincenzo De Luca è tornato sui motivi che hanno portato a questa decisione: “Indossare la mascherina all’aperto è un piccolo sacrificio che chiediamo ai nostri concittadini che potrà però portare a un grande beneficio”. A chi obietta che la mascherina è un fastidio, il governatore ribatte: “Anche quando si deve indossare il casco per andare in moto o la cintura di sicurezza in auto è un fastidio, ma è un aiuto per evitare danni e salvarsi la vita”.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

Rispetto a un anno fa, la Campania ha uno scenario di maggiore tranquillità perché la Regione ha raggiunto oltre cinque milioni di dosi di vaccino somministrate. La prudenza resta necessaria, soprattutto qui in Campania, una realtà di grande congestione anche dal punto di vista urbano. Il piccolo sacrificio di indossare la mascherina all’aperto vale la pena per scongiurare rischi. Questo dispositivo di protezione individuale fa da barriera anche contro il contagio di Variante Delta (focolai presenti in Campania), una mutazione del virus a maggiore trasmissibilità e che in questo momento colpisce soprattutto i più giovani (non vaccinati con prima e seconda dose).

LEGGI ANCHE –> Pompei, apertura straordinaria agli Scavi: chi può visitare la Domus

Il bollettino Campania di oggi

bollettino Campania
Regione Campania

Coronavirus Campania, il bollettino di oggi: 110 positivi, 5735 tamponi molecolari e 20 tamponi antigenici, 0 morti.

Posti letto di terapia intensiva: 656 disponibili, 19 occupati.
Posti letto di degenza: 3160 disponibili tra posti letto Covid e offerta privata, 211 occupati.


LEGGI ANCHE –> Italia-Spagna, non giocherà la semifinale: assenza a sorpresa


L’obiettivo della Regione Campania è immunizzare l’intero territorio entro fine 2021. Questo vuol dire – fanno sapere – che andrà fatta la seconda dose a chi manca all’appello. Dai 5 milioni di vaccinazioni attuali sarà necessario arrivare ad oltre 9 milioni di somministrazioni. Infine, la tabella di marcia per la città di Napoli: il 70% di vaccinati per inizio luglio, qui c’è stato qualche rilassamento. Adesso la Regione riscontra una ripresa di voglia di vaccinarsi.