Migranti, barcone si ribalta: 7 morti nelle acque di Lampedusa

Migranti, nuova una strage: tra le vittime una donna incinta e si cercano ancora nove persone. Nella notte quattro imbarcazioni sull’isola

migranti
Nuova strage di migranti al largo di Lampedusa (Getty Images)

Oggi si conta ancora una tragedia nel Mediterraneo. Al largo di Lampedusa si è ribaltato un barcone e al momento i morti accertati sono sette ma il bilancio potrebbe drammaticamente salire perché mancano all’appello nove persone mentre quarantasei sono i superstiti. Tra le vittime si contano quattro donne di cui una incinta.

Quella appena trascorsa è stata una notte di sbarchi. Oltre al barcone ribaltato sull’isola siciliana sono arrivate altre quattro imbarcazioni. A partire dalle ore 3.30 in tutto sono giunte 256 persone con tre imbarcazioni soccorse al largo mentre la quarta, quando era già mattina, è arrivata direttamente sull’isola con a bordo sei cittadini tunisini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, si intensificano i controlli: fermati diversi parcheggiatori abusivi

Migranti, sindaco di Lampedusa: “Silenzio di Draghi”

Migranti
Salvatore Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa (Getty Images)

L’AdnKronos ha riportato la notizia che la Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo contro ignoti mentre sia le salme sia i sopravvissuti sono stati portato al Molo Favarolo con la Guardia Costiera e la Guardia di Finanza che continuano a cercare altre persone dov’è avvenuto il naufrago.

Dopo le ultime tragiche vicende interviene Totò Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa. Il primo cittadino ha detto che su quello che succede nel Mediterraneo continua il silenzio del premier Mario Draghi. “Non vale nulla la solidarietà che ci arriverà adesso” ha detto, perché questa deve essere concreta.

Mertello ha inoltre ricordato che più di due settimane fa ha chiesto un incontro per discutere di quello che succede e che vivendo il territorio la sua visione potrebbe essere utile, ma ancora non è stato convocato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, iniziativa a Porta Capuana per convincere gli incerti a vaccinarsi

Con le condizioni atmosferiche favorevoli sono ripresi più frequentemente gli sbarchi e infatti quelli di questa notte hanno fatto seguito ai quattro di ieri che hanno portato a Lampedusa 136 migranti.