Delia Fiallo, è morta la regina delle telenovelas: aveva 96 anni

Delia Fiallo ha legato indissolubilmente il suo nome alle telenovelas. La donna è scomparsa a 96 anni ed era nota per le sue sceneggiature.

Delia Fiallo
E’ scomparsa la nota sceneggiatrice cubana (via web)

Il suo nome forse non dirà molto ma le sue telenovelas hanno riscosso un enorme successo in tutto il mondo. Delia Fiallo, dopo gli studi in Filosofia e Lettere a Cuba, ha legato il suo nome a soap opera radiofoniche a partire dal 1949. Successivamente, nel 1966, lascia l’isola per trasferirsi negli Stati Uniti dove comincia a costruire il suo successo.

Leggi anche-> Brave and Beautiful sostituirà Mr Wrong: trama, personaggi e curiosità

La scrittrice è soprannominata ‘la madre delle soap opera’ alle quali ha legato il suo nome. Per i canali sudamericani, venezuelani e messicani, ha scritto sceneggiati come Cassandra, EsmeraldaGuadalupe. Il suo esordio è del 1956, con Soraya.

Delia Fiallo, polemiche per una sua telenovela

Delia Fiallo
Tante le sceneggiature che hanno riscosso un enorme successo (via web)

Col tempo la sceneggiatrice ha criticato più volte l’evoluzione del mondo che essa stessa aveva plasmato. Nel 2018, ricevendo un premio dall’associazione Herencia Cultural Cubana, criticò fortemente i produttori: “Non si rendono conto o non vogliono vedere che stanno producendo per una minoranza che ama la morbosità, la violenza“. Parole che fanno ancora discutere se rapportato con quanto avvenuto nel lontano 1983. Allora realizzò la sceneggiatura di ‘Leonela’, una soap opera che fece molto discutere.

Leggi anche-> Elisa Isoardi resta fuori: non la vedremo più in televisione!

Infatti la trama descriveva l’amore di una ragazza per il suo violentatore, cosa che all’epoca fece molto scalpore. Il successo però è continuato negli anni, con un totale di 43 telenovelas trasmesse in oltre cento paesi. Negli ultimi anni la donna viveva nella sua casa di Coral Gables, in Florida. Tra pochi giorni avrebbe compiuto 97 anni. E’ stata la figlia a diffondere la notizia, sottolineando come sia morta in pace e circondata dai suoi cari. Descritta come una persona sensibile e dedita al romanticismo, ha raggiunto la notorietà grazie anche alla sapiente opera di caratterizzazione dei personaggi: i protagonisti delle sue sceneggiature risultano infatti capaci di trasmettere forte emozioni.