Piazza del Plebiscito, la denuncia: di notte è pista clandestina di motocross

Il consigliere di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, ha denunciato alcuni atti vandalistici a Piazza del Plebiscito: cos’è successo.

Piazza del Plebiscito
Altro atto vandalico nella piazza principale di Napoli (via Facebook)

Piazza del Plebiscito si è trasformata in una vera e propria pista da motocross. Altro atto vandalistico nella piazza principale di Napoli. A segnalarlo ci hanno pensato i cittadini partenopei che hanno inviato diversi video ai consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli. Proprio il consigliere ha poi condiviso il video incriminato sui suoi profili social.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, parroco chiede aiuto a Putin: servono soldi per restaurare la chiesa

I malviventi, infatti, avrebbero usato delle moto da cross nel’area antistante la Basilica reale pontificia di San Francesco di Paola. Infatti qui gli adolescenti si lanciano in spericolate acrobazie percorrendo la scalinata in discesa a bordo dei loro scooter. Andiamo quindi a vedere la denuncia di Francesco Emilio Borrelli sui propri profili social.

PER VEDERE IL VIDEO -> CLICCA QUI !

Piazza del Plebiscito diventa una pista da motocross

Piazza del Plebiscito
I ragazzi a bordo degli scooter tra i porticati (via Screenshot)

Come abbiamo anticipato a denunciare il tutto ci ha pensato il Francesco Emilio Borrelli. Infatti il consigliere regionale ha scritto: “I porticati di Piazza del Plebiscito sono continuamente sotto l’attacco dei vandali e degli incivili ma, nonostante le nostre continue e ripetute denunce, nulla si è fatto per evitare queste più che spiacevoli situazioni“. Per Borrelli queste azioni vanno a ledere la dignità e la ‘sacralità’ di quello che forse è il luogo più rappresentativo della città.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Ercolano, picchia ex moglie davanti a suoceri e parenti: arrestato

Inoltre con questi scooter si rischia anche di realizzare danni all’opera. Il tutto avviene a pochi passi dalla Prefettura e per questo motivo Borrelli chiede al Prefetto di fare qualcosa. Il consigliere regionale chiede di salvare il patrimonio pubblico dalla stupidità di alcuni cittadini ma soprattutto dall’inciviltà e dal vandalismo. Vedremo se nei prossimi giorni ci saranno dei provvedimenti.