Napoli, parroco chiede aiuto a Putin: servono soldi per restaurare la chiesa

A Napoli il parroco della chiesa San Nicola, padre Mario Rega, chiede aiuto a Vladimir Putin per completare la restaurazione: le sue parole.

Napoli SAn Nicola
I lavori di restaurazione nella chiesa di San Nicola (via TeleCapriNews)

Si sono bloccati i lavori di restaurazione alla chiesa San Nicola di Napoli. Proprio a causa della mancanza di fondi, padre Mario Rega ha chiesto aiuto a Vladimir Putin, presidente della Federazione Russa. La convinzione di Rega è che la sollecitazione al Santo venerato possa avere un buon esito sul piano concreto. Infatti il parroco ha affermato di aver sollecitato diverse istituzioni italiane visto che le opere erano partite nel 2018.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Santa Maria Capua Vetere, pestati in carcere: scattano 52 misure cautelari

Dalle istituzioni italiane, però, non sono arrivate risposte. Inoltre Rega ha ricordato che all’interno della chiesa sono conservate opere di Solimene, di De Matteis, di De Mura, dello scultore N. Fumo e di molti altri grandi esponenti della cultura artistica e figurativa napoletana. Andiamo quindi a vedere le parole del parroco che chiede aiuto per la fine delle opere di restaurazione.

Napoli, il parroco della Chiesa di San Nicola chiede aiuto a Putin: “Chiedo al presidente di aiutarmi”

Napoli San Nicola Mario Rega
Il parroco chiede aiuto a Putin (via Screenshot)

Il parroco Mario Rega è responsabile ormai da anni della Chiesa di San Nicola a via Toledo. La struttura è di proprietà della Congregazione dei Pii Operai Catechisti Rurali (Missionari Ardorini). La congregazione ha come finalità principale delle missioni umanitarie in paesi come India, Colombia e Tanzania. Oggi però è lo stesso Rega a dire stop ai valori di restaurazione bloccando le attività dei giovani restauratori e delle ditte coinvolte.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Ercolano, picchia ex moglie davanti a suoceri e parenti: arrestato

Inoltre per il parroco non sono stati rispettati alcuni impegni economici. Nei mesi scorsi Mario Rega è arrivato anche a scrivere delle lettere al presidente della Giunta regionale, al presidente dell’Enit, alla Fondazione Banco di Napoli. Ma non solo, il parroco si è anche rivolto al Ministero per i Beni Culturali e al Comune. Al momento però non c’è stato alcun riscontro, con Rega che ha fatto un ultimo tentativo rivolgendosi a Vladimir Putin, chiedendo di aiutarlo nel nome di San Nicola.