Forcella, si pente il camorrista Salvatore Giuliano: uccise Annalisa Durante

Forcella, Salvatore Giuliano dopo l’arresto del mese scorso ha revocato il mandato del suo avvocato: il quartiere trema

Forcella Salvatore Giuliano
Annalisa Durante

La cosiddetta paranza dei bambini, le giovanissime leve della camorra, ormai da anni stanno cambiando gli equilibri e gli scenari della camorra a Forcella. Oggi chi può contribuire a cambiare ancora di più sono le parole di Salvatore Giuliano detto ‘o Russ, nipote di quel Luigi Giuliano detto ‘o Re.

Il 36enne si è pentito e ha deciso di collaborare con la giustizia. È noto non solo per la sua appartenenza familiare ma anche per uno dei delitti più atroci compiuti a Napoli negli ultimi decenni, quello di Annalisa Durante, la 14enne che la sera del 27 marzo 2004 rimase vittima in una sparatoria tra camorristi mentre era in strada con delle amiche.

Giuliano ha revocato il mandato al suo avvocato e secondo molte fonti di stampa è pronto a dire ai magistrati cose finora tenute segrete tanto che pare esserci molto nervosismo a Forcella e varie persone si sarebbero già allontanate dal quartiere per timore degli effetti delle sue dichiarazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Marano, scoperti 8 chilogrammi di marijuana in una cantina: un arresto

Forcella, Salvatore Giuliano il mese scorso fu arrestato per estorsione

Casoria Giarnieri
Getty Images

Per il delitto di Annalisa Durante ha pagato con la galera poi è uscito per buona condotta. Dopo la galera, però, è ritornato a frequentare gli ambienti malavitosi ma il carcere è comunque servito. A maggio è stato arrestato di nuovo e davanti alla prospettiva di tornare dietro alle sbarre per molto tempo ha deciso di cambiare registro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Assegno unico per i figli, come e quando fare la domanda

Giuliano fu condannato a 24 anni in primo grado, pena ridotta a 18 in appello. La condanna definitiva a 20 anni arriva nell’aprile 2008, poi la scarcerazione nel 2020. Lo scorso maggio, grazie soprattutto alla testimonianza decisiva di una donna che aveva ripreso tutto, fu arrestato di nuovo con i cugini per estorsione ad alcuni residenti in un palazzo del quartiere.