Frattamaggiore, nuovo colpo della banda del buco: svaligiata gioielleria

La banda del buco torna a colpire, con una nuova rapina a Frattamaggiore. Qui i malviventi hanno svaligiato una gioielleria.

Frattamaggiore
La banda del buco durante una rapina (via Screenshot Carabinieri Napoli)

Nuovo colpo della banda del buco, che colpisce a Frattamaggiore. I malviventi, stavolta, hanno preso di mira una gioielleria Silù situata in corso Durante. Per eseguire al meglio al rapina, i criminali hanno scavato una buca partita dalle fogne ed arrivata fino all’ingresso della gioielleria in questione. Una volta all’interno dell’attività hanno rubato oggetti dal valore di migliaia di euro. Le forze dell’ordine ancora devono riuscire a quantificare il valore totale del bottino.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Ospedale Cardarelli, paziente morto durante aggressione: 9 indagati

Adesso a compiere le indagini ci sta pensando il Commissariato, che sta provvedendo ad esaminare tutti i filmati della videosorveglianza delle telecamere installate all’interno della gioielleria. Così facendo i militari proveranno a ripercorrere tutto il percorso compiuto dai tre rapinatori. Questo non è di certo il primo colpo della banda che sta prendendo di mira diverse gioiellerie del napoletano.

Frattamaggiore, la banda del buco torna a colpire: non è la prima rapina

Frattamaggiore
Torna a colpire la banda del buco (via Screenshot)

La banda del buco, questa volta, ha colpito alle ore 10 nella provincia di Napoli. Questa non è di certo la prima rapina. Infatti i criminali hanno compiuto l’ultimo colpo lo scorso 30 aprile. Quella volta fu presa di mira la gioielleria ‘Baggio‘ di Via Filangieri. Inoltre arrivati nel negozio, i malviventi intimarono i commessi ad aprire la cassaforte. Quattro impiegati, però, riuscirono a chiamare i carabinieri sventando la rapina.

POTREBBE INTERESSARTI >>> È morto il giornalista Giangavino Sulas: aveva 77 anni

Poche settimane dopo la banda ci riprovò nella stessa gioielleria Baggio in via Filangieri. I carabinieri dei Quartieri Spagnoli allertati dai dipendenti intervennero in tempi record, riuscendo ad evitare il colpo dei criminali. I malviventi così riuscirono a fuggire sfruttando le fognature e sfuggendo all’arresto delle forze dell’ordine.