Vaccini Campania, arrivano 300mila dosi Pfizer: la situazione a Napoli

Arrivano nuove dosi di vaccini in Campania, con ben 300mila forniture Pfizer. A Napoli alcuni quartieri hanno solo il 40% di vaccinati. 

Vaccini Campania
Uno dei box di vaccini in Campania (via Screenshot Instagram)

Continua a passo spedito la somministrazione di vaccini in Campania. La situazione però appare critica in alcuni quartieri di Napoli. Infatti in alcuni di queste zone solamente il 40% della popolazione è vaccinata. A lanciare l’allarme ci ha pensato l’Asl Napoli 1 Centro. In una nota l’azienda sanitaria locale ha comunicato che nel capoluogo solamente il 61% della popolazione ha aderito alla campagna.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Maturità 2021, caos al Vomero: festa con fuochi d’artificio fino a tarda notte

Inoltre la stessa Asl ha comunicato la lista dei diversi quartieri in cui la popolazione vaccinata è al di sotto del 40%. Infatti all’interno della lista troviamo: Scampia, Miano, San Pietro a Patierno, Barra, San Giovanni a Teduccio, San Lorenzo, Pendino e Mercato. Negli altri quartieri del capoluogo campano, invece, la percentuale di vaccinati oscilla tra il 41% ed il 59%. Così in queste ore la stessa Asl Napoli 1 Centro sta invitando tutti i cittadini a vaccinarsi. Andiamo quindi a vedere come continuerà la campagna vaccinale in Campania.

Campania, arrivano nuove dosi di vaccini: le direttive di De Luca

Campania vaccini
Continua il piano vaccinale della Campania (via screenshot Campania)

Intanto la Campania continua a vaccinare ad una grande velocità. A facilitare il proseguo della campagna vaccinale ci sta pensando l’arrivo di ben 300mila dosi del siero di Pfizer/BioNTech. Le dosi verranno destinate a tutti i cittadini della fascia d’età che va dai 18 ai 60 anni. Infatti il governatore De Luca ha deciso di bloccare il vaccino di AstraZeneca e Johnson & Johnson che sarà destinato solamente agli Over 60.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Poggioreale, detenuto tenta il suicidio: salvato dal personale del carcere

La quota di dosi destinate alla Regione resta quella stabilita dal Governo. Nelle ultime settimane il governatore Vincenzo De Luca ha chiesto più dosi al commissario straordinario Figliuolo. Infatti dopo aver assicurato più dosi alle Regioni con l’età media più alta, adesso il Presidente della Campania chiede più dosi per la regione con l’età media più bassa in Italia. Al momento, però, da Mario Draghi e Figliuolo non è arrivata nessuna risposta, con il governo che continua a consegnare in Campania le dosi pattuite.