Eriksen è salvo: le condizioni del centrocampista dopo la notte in ospedale

Christian Eriksen è salvo: gli attimi di terrori in campo hanno lasciato il posto alla gioia e alla speranza. Le sue condizioni attuali del calciatore che ha avuto un malore durante Danimarca-Finlandia.

Eriksen
Christian Eriksen, centrocampista dell’Inter e della Danimarca (Getty Images)

Danimarca-Finalndia stava per diventare un incubo internazionale. Il centrocampista dell’Inter ha rischiato davvero di non farcela, ma fortunatamente l’intervento immediato dei medici l’ha salvato. Le immagini della sua uscita in barella hanno già fatto il giro del web così come quelle della sua Nazionale schierata intorno a lui: una barriera umana contro gli indiscreti in un momento delicatissimo. Simon Kjær su tutti ha contribuito a salvare la vita al centrocampista dell’Inter intuendo immediatamente che stava succedendo qualcosa di grave. Il capitano della Danimarca, poi, ha consolato la moglie di Eriksen, Sabrina, sussurrandole parole per tranquillizzarla ed accompagnandola negli spogliatoi.

Dal canto suo, il calciatore dell’Inter ha ripreso i sensi e sta meglio. Dal letto dell’ospedale dove si trova attualmente ricoverato, infatti, ha parlato con il padre. Successivamente ha mandato un messaggio alla propria Nazionale affinché tornassero in campo per finire il match (poi perso, ndr) ed ha anche scritto ai compagni dell’Inter per tranquillizzarli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan, obiettivo del tutto nuovo per l’attacco: il nome

Danimarca, le condizioni attuali di Eriksen

Eriksen
Il giocatore ha avuto un malore in campo (Getty Images)

Il calciatore, dopo la notte in ospedale, è considerato fuori pericolo di vita. Decisivo l’intervento tempestivo dei compagni di squadra e dello staff sanitario. In giornata, poi, è atteso il bollettino del reparto in cui attualmente è ricoverato.

LEGGI ANCHE >>> Amadeus scatenato: cosa ha combinato nel salotto di casa sua

I medici, intanto, lo tengono sotto osservazione e stanno effettuando tutti gli esami del caso per accertare le cause dell’arresto cardiaco.