Benevento, barista violenta dipendente assunta in nero: arrestato

In un bar al centro di Benevento il titolare 55enne, originario di Torrecuso, ha aggredito la ragazza nella cucina del locale

Benevento
Gli uomini della Mobile di Benevento hanno arrestato l’uomo (Foto via social)

Un lavoro senza regolare contratto e costretta a subire anche una violenza sessuale. È la storia di una ragazza di Benevento, 20 anni, che ha denunciato e portato all’arresto del titolare di un bar del centro, un uomo di 55 anni. I fatti risalgono al mese scorso. Era il 4 maggio quando l’uomo ha approfittato dell’assenza di altre persone per aggredire la giovane donna. Ha raccontato che si trovava in cucina e che improvvisamente l’uomo l’ha immobilizzata schiacciandola verso la lavastoviglie.

Bloccandole le braccia – secondo il racconto denunciato alla polizia – le avrebbe impedito di scappare e a quel punto l’avrebbe violentata. Del caso se ne occupa la squadra Mobile del capoluogo sannita e la Procura della Repubblica di Benevento guidata da Aldo Policastro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Isee 2021, si può abbassare il reddito: come bisogna fare

Benevento, barista arrestato: per la Procura potrebbe commettere di nuovo il fatto

ergastolo ostativo
Carcere (foto Facebook)

In una nota la Procura ha spiegato perché è stata adottata questa misura cautelare. Oltre alla “gravità dei fatti e alla gravità indiziaria”, gli investigatori ritengono che l’indagato possa commettere di nuovo un fatto del genere.

Secondo il Gip il titolare del bar, originario di Torrecuso, nella provincia di Benevento, approfittando della sua posizione avrebbe potuto commettere altri reati della stessa natura per soddisfare il proprio istinto sessuale “contro la volontà delle vittime”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Torre Annunziata, arrestato l’ex vicesindaco: prendeva tangenti

L’episodio denunciato dalla ragazza è avvalorato e supportato dalle immagini video. Gli inquirenti hanno infatti visionato quanto ripreso dal sistema di sorveglianza del bar e i fatti coincidono. Il quadro indiziario che sembra quindi abbastanza grave nei confronti del 55enne che sarà sottoposto all’interrogatorio di garanza.