Calciomercato Napoli, Insigne non rinnova: altro caso Totti per Spalletti

Calciomercato Napoli, il rinnovo di Insigne diventa un caso. Tutto rimandato a dopo gli Europei, Spalletti rischia di gestire un Totti-bis.

Calciomercato Napoli
Lorenzo Insigne (Getty Images)

Il capitano Lorenzo Insigne è stato l’azzurro migliore della stagione per il Napoli. Il numero 24 ha trascinato la squadra con goal e assist, ma soprattutto con le prestazioni. Nei mesi più difficili, quando mancavano quasi tutti gli attaccanti tra infortuni e Covid, il suo carisma si è sentito nello spogliatoio. Una crescita importante anche in vista dell’Europeo da giocare con la maglia della Nazionale italiana, dove ritroverà i due “napoletani” Alex Meret e Matteo Politano. Per affrontare al meglio il torneo continentale, il giocatore dovrebbe avere la testa libera da pensieri. Ma sarà davvero così? Il rinnovo di Insigne con il club azzurro è in stand by da tempo, non si registrano incontri ufficiali tra l’agente e la società. Tutto rimandato al suo ritorno da Euro 2020, ma il contratto in scadenza a giugno 2022 incombe.

GUARDA QUI –> Spalletti al Napoli, le interviste più belle e divertenti – VIDEO

Calciomercato Napoli, il caso Insigne come quello di Totti

Calciomercato Napoli
Insigne (Getty Images)

L’edizione odierna del Corriere dello Sport fa il punto della situazione sul rinnovo del capitano. Le distanze al momento sono incalcolabili tra calciatore e club, il motivo è che una trattativa ancora non esiste con l’entourage del numero 24. Certo, più volte sia il Napoli che Insigne hanno espresso la volontà di continuare insieme per sempre, ma poi la dirigenza o il presidente De Laurentiis non ha mai incontrato l’agente Pisacane. Il quotidiano parla di una “palude” che si è venuta a creare tra domanda e offerta, che rischia di compromettere il futuro azzurro di Lorenzo Insigne.

LEGGI ANCHE –> Rinnovo Insigne, nessuna chiamata dal Napoli: la verità dell’agente

A gestire la situazione, prima che scoppi il caso, dovrà essere il nuovo allenatore Luciano Spalletti. Il tecnico toscano non si è ancora seduto ufficialmente in panchina (il suo contratto avrà inizio il 1° luglio), ma sono già numerosi i confronti con il direttore sportivo Giuntoli per parlare di calciomercato e non solo. “Spalletti adesso si ritroverà, suo malgrado, a convivere con una situazione che tra la Roma e l’Inter e tra Totti e Icardi gli è divenuta abituale” conclude il Corriere dello Sport.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lorenzo Insigne (@lorinsigneofficial)