Traffico di droga nell’area Nolana: misure cautelari per 13 persone

Colpo al traffico di droga nell’area Nolana da parte dei carabinieri del Comando Provinciale di Napoli: misure cautelari per 13 persone

Nola
Getty Images

Colpo al traffico di droga a in provincia di Napoli, a Nola e in Comuni limitrofi. I carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, nella locale provincia e in quella di Varese, hanno dato esecuzione di due diverse misure cautelari. In tutto gli indagati sono 35: 19 le misure cautelari di cui 13 in carcere, 5 divieti di dimora e 1 arresto domiciliare. Sono coinvolti residenti nei Comuni napoletani di Nola, Cimitile, San Gennaro Vesuviano e Casamarciano.

Traffico di stupefacenti e detenzioni di armi sono le accuse a seguito delle indagini del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Nola e del Gip del Tribunale di Napoli che hanno portato ai provvedimenti su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. La situazione degli indagati è aggravata dal fatto che il gruppo fosse composto da più di dieci persone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Reddito di Cittadinanza, 298 denunce: domiciliari evasi per fare domanda

Traffico di droga nell’area Nolana, smantellate le piazze di spaccio

Foto: Carabinieri

Nell’operazione c’è stato anche l’arresto in flagranza di cinque persone ed è stato sequestrato un chilo tra diversi generi di droga, cocaina, hashish e marijuana. Chi non è stato destinatario di misure cautelari è stato comunque soggetto a perquisizioni. I carabinieri e gli investigatori della Procura sono riusciti ad accertare che gli indagati avevano relazioni anche con altre persone operanti a Napoli e che sono legati a gruppi criminali del capoluogo. Il fine del rapporto con questi erano l’approvvigionamento della droga.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, nuovo blitz anti-droga dei carabinieri: tre arresti

Il nuovo blitz segue quello di circa dieci giorni fa avvenuto nel Parco Verde di Caivano, una delle piazze più grandi della Campania, e nel quartiere napoletano di Pianura. Anche in quell’occasione a intervenite furono i carabinieri. A Caivano le indagini hanno riguardato un giovane di 28 anni, sottoposto agli arresti domiciliari. A Pianura un 29enne ed entrambi erano sono stati trovati in possesso di droga.