Pozzuoli, festa di comunione in casa con neomelodico: multate 38 persone

A Pozzuoli in una casa si è festeggiata la comunione di un bimbo, con tanto di cantante neomelodico. Intervengono i carabinieri e multano 38 persone.

Pozzuoli comunione
Intervento delle forze dell’ordine durante la festa (via Screenshot)

Festa abusiva a Pozzuoli dove un uomo di 32 anni ha organizzato una festa di comunione per il figlio. Un vero e proprio banchetto, con tanto di band neomelodica a cantare. Per il baccano, così, sono intervenuti i carabinieri all’interno dell’abitazione, sorprendendo 38 persone, dieci delle quali minorenni. Tutti i presenti, così, sono stati denunciati per non aver rispettato le norme anti-Covid.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Traffico di droga nell’area Nolana: misure cautelari per 13 persone

Il tutto è avvenuto a Licola, con l’uomo che a causa degli arresti domiciliari non poteva uscire di casa. Così il 32enne ha pensato di organizzare la festa all’interno della propria abitazione. Ad intervenire sono state le fiamme argento delle stazioni di Licola e Monteruscello, che hanno anche multato i presenti. Andiamo quindi a vedere l’operazione delle forze dell’ordine nel puteolano.

Pozzuoli, comunione interrotta dalle forze dell’ordine: l’operazione

Pozzuoli comunione
Le forze dell’ordine irrompono nell’abitazione (via Getty Images)

A causa del grande baccano, i militari dell’arma hanno fatto irruzione all’interno della casa. Al loro ingresso i carabinieri hanno sorpreso un vero e proprio allestimento a festa, con tanto di buffet e band musicale. Infatti le fiamme d’argento hanno multato anche l’entourage di un noto cantante neomelodico, atteso all’interno dell’abitazione per un’esibizione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Cava de’ Tirreni, ragazzo trovato morto in casa: ferite da taglio alla gola

Così sono stati denunciati tutti i presenti, mentre per il 32enne ai domiciliari è stato chiesto un aggravamento della misura cautelare già applicata. Un caso analogo si è verificato nei giorni scorsi ad Ercolano. Anche qui all’interno di un’abitazione è stata sospesa una festa di 1 anni. All’interno della casa i carabinieri hanno anche fermato un uomo associato al clan Papale. Per l’occasione, l’uomo aveva deciso di ingaggiare il cantante neomelodico Enzo Barone.