Coronavirus, il bollettino di oggi 30 maggio

Covid Italia, il bollettino coronavirus di oggi 30 maggio: contagi, positivi, guariti e morti a livello nazionale nelle ultime ventiquattro ore.

bollettino coronavirus
Bollettino coronavirus 30 maggio

I numeri della campagna vaccinale in Italia sono incoraggianti. Il 20% della popolazione è stata immunizzata con la prima e seconda dose, l’avanzare delle vaccinazioni permetterà presto di allentare le misure anti Covid che hanno segnato la nostra vita nell’ultimo anno e mezzo. Da martedì 1 giugno finalmente si potrà tornare a pranzare e a cenare nei ristoranti anche al chiuso, la stessa data vale per i bar con il servizio al banco.

Domani è invece il giorno atteso per la zona bianca in Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, le uniche tre Regioni che attualmente hanno i dati giusti per salutare le restrizioni. In zona bianca non c’è coprifuoco, resta in vigore soltanto l’obbligo di mascherina e il divieto di assembramento. Qui ci sarà subito il via libera per matrimoni e cerimonie, mentre in zona gialla sarà necessario attendere il 15 giugno. Tutti gli invitati dovranno esibire il green pass: un certificato di avvenuta vaccinazione o il risultato negativo di un tampone effettuato nelle precedenti 48 ore.

LA SCOPERTA –> Fedez si autocensura per soldi: clausola per banche e assicurazioni

Il bollettino coronavirus di oggi

bollettino coronavirus
La situazione coronavirus in Italia

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi: 2.949 contagi, 44 morti e 6.574 guariti. 164.495 tamponi con un tasso di positività all’1,8% (+0,4%).

-34 terapie intensive | -209 ricoveri.
34.073.292 dosi di vaccino somministrate in totale.

LEGGI ANCHE –> Amadeus ci ripensa: “Sanremo 2022? Chi mi conosce bene sa”


Questa mattina il ministro Roberto Speranza ha firmato la proroga dell’ordinanza, fino al 21 giugno, che vieta l’ingresso in Italia per chi proviene da India, Bangladesh e Sri Lanka. In questo modo si mira a frenare la circolazione della variante indiana (attuale incidenza: 1%).

Il numero di morti nel nostro Paese è in calo, soprattutto grazie alla massiccia campagna di vaccinazione per le età più a rischio. Il 92% degli ultraottantenni in Italia ha ricevuto almeno una dose di vaccino e più dell’81% ha completato il ciclo. 19 Regioni/Province Autonome hanno una copertura superiore all’80% in questo gruppo di età. Per la terza volte nel 2021 le vittime quotidiane del Covid ieri sono state meno di 100 in Italia (83, per la precisione).