Napoli, colpi di pistola in via Marina: rinvenuti quattro bossoli

Napoli, in via Marina la polizia è intervenuta dopo una telefonata in Questura che aveva segnalato una sparatoria

napoli
La polizia è intervenuta in via Marina a Napoli (Getty Images)

La Napoli violenta continua a farsi sentire e a far paura. Nella notte scorsa una telefonata anonima arrivata in Questura ha avvisato che c’era una sparatoria in corso a via Marina. Quando gli agenti sono giunti sul posto hanno trovato quattro bossoli di una pistola calibro 7,65 nei pressi dell’Hotel Palazzo Salgar.

I dubbi degli investigatori sono innanzitutto sui motivi della sparatoria, una nuova stesa di camorra per dimostrare il predominio sul territorio, un avvertimento a qualche struttura ricettiva o c’era obiettivo di colpire qualche pregiudicato? Al centro dell’attenzione di nuovi gli equilibri della camorra che pare stiano cambiando, motivo per cui in altre zone della città si è tornati a sparare più intensamente.

Come a Ponticelli, quartiere dove si sentono ancora gli echi delle tre bombe esplose qualche settimana fa e che hanno portato all’arresto di Luigi Austero, Luca La Penna e Alfonso De Luca, ritenuti affiliati al clan De Luca Bossa-Minichini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Camorra, arrestati tre affiliati del clan Terracciano: l’operazione dei carabinieri

Napoli, ennesima notte di paura

Polizia

Nella notte tra il 23 e 24 maggio dopo una telefonata i carabinieri, sempre nel quartiere Ponticelli, hanno rinvenuto in via dei Mosaici due bossoli. Non c’è stata però alcuna segnalazione di persone ferite o danni a cose. Il quartiere continua ad essere teatro di una guerra di camorra e mette in pericolo i residenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ponticelli, ancora spari nella notte: ritrovati due bossoli

Dalla indagine svolte dopo lo scoppio delle tre bombe è stato appurato che si trattava di ordigni che avrebbero potuto provocare vittime. L’ultima bomba fatta esplodere fu lanciata da un cavalcavia della Statale 162 su via Argine, nei pressi del rione Incis. La deflagrazione, avvenuta in piena notte, provocò il danneggiamento di una decina di auto parcheggiate lungo la strada.