Inter, terremoto in casa nerazzurra: ufficiale l’addio di Conte!

L’addio di Antonio Conte scuote l’ambiente nerazzurro. Ora l’Inter dovrà cercare un nuovo allenatore per la prossima stagione.

Inter
Antonio Conte non è più il tecnico dei nerazzurri
(Getty Images)

Ad appena una settimana dai festeggiamenti dello scudetto, arriva un fulmine a ciel sereno in casa Inter. Nella prossima stagione infatti non ci sarà Antonio Conte a guidare la panchina dei nerazzurri. Il tecnico ha risolto il contratto con la società meneghina.

Leggi anche-> Calciomercato Napoli, sfumano Conceiçao e Galtier: due nomi in corsa

A darne notizia è la società stessa sul proprio sito. In uno scarno comunicato si ringrazia il tecnico pugliese e lo staff per i risultati ottenuti in questi due anni. Il tutto avviene in una giornata nella quale molti eventi si sono susseguiti nel corso di ore altrettanto tumultuose.

Inter, giornata intensa con dirigenza e allenatore

Inter
Il divorzio ormai è cosa fatta(Getty Images)

Nelle ultime settimane si sono susseguite voci sul futuro della squadra nerazzurra. Come riportato dai maggiori organi sportivi, la volontà di Zhang era quella di tagliare drasticamente i costi e fare plusvalenze importanti. Per questo serviva sacrificare alcuni big della squadra.

Ma questo andava contro le idee e la filosofia di Antonio Conte. Quest’ultimo infatti avrebbe accettato solo un taglio degli esuberi, senza ulteriori ritocchi alla rosa. Pertanto di fronte all’irremovibilità della dirigenza ha ritenuto più giusto salutarsi adesso, in modo da proseguire la sua carriera altrove.

E’ caccia al sostituto sulla panchina nerazzurra

Per l’ex mister si parla di una buonuscita di circa 7,5 milioni, poco più della metà dell’ingaggio che avrebbe percepito nel terzo anno in nerazzurro. Ora Marotta dovrà concentrare i suoi sforzi alla ricerca di un sostituto all’altezza, in grado di non deludere le aspettative.

Leggi anche-> Calciomercato Napoli, l’agente assicura: “Arriva anche senza Champions”

Sul tavolo ci sono diversi nomi, tra i quali anche qualche vecchia conoscenza del nostro campionato. Si allontana la pista Allegri, che sembra destinato ad un clamoroso ritorno alla Juventus. Altro nome è quello di Simone Inzaghi: il tecnico non ha ancora deciso il suo futuro alla Lazio ed in caso di rottura sarebbe il profilo ideale per continuare con il 3-5-2.