Salerno, maxi rissa sul lungomare durante la movida: due 16enni feriti

Salerno, una maxi rissa sul lungomare Trieste durante l’orario di movida ha visto coinvolti una ventina di giovani. Due 16enni rimasti feriti.

Salerno
Il lungomare Trieste di Salerno (Foto: Wikipedia)

Salerno, nella serata di ieri il lungomare Trieste è diventato la cornice di una maxi rissa che ha coinvolto più di venti giovanissimi. Da crocevia della movida a teatro di scene di guerriglia civile, come ricostruisce l’agenzia Ansa. Due sedicenni sono rimasti feriti: ad avere la peggio è stato un ragazzo colpito alla femorale con un oggetto appuntito. Le sue condizioni hanno costretto i sanitari al trasporto dell’ospedale del capoluogo, qui è stato operato d’urgenza con un intervento di chirurgia vascolare.

LEGGI ANCHE –> Napoli, weekend di controlli anti-Covid: 120 sanzioni durante la movida

Salerno, maxi rissa sul lungomare: due feriti

Salerno
Polizia

Il 16enne ricoverato nel reparto di Chirurgia d’Urgenza è attualmente fuori pericolo di vita. L’altro minorenne ferito se l’è cavata con qualche punto di sutura ed è stato presto dimesso dall’ospedale. Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine i due ragazzi, dopo aver riportato le ferite al gluteo e alla gamba, hanno trovato rifugio in un fast food poco lontano da dove è scoppiata la rissa. Un gruppo di altri giovani li stava inseguendo, la responsabile del locale ha provveduto a contattare il 112 richiedendo un pronto intervento.

GUARDA QUI –> Serie A, Fiorentina-Napoli 0-2: highlights e pagelle

L’arrivo delle volanti ha fatto scappare una parte dei giovani. La Squadra Mobile indaga per accertare con esattezza la dinamica e l’identità di chi ha partecipato alla risa sul lungomare Trieste di Salerno. Al vaglio degli agenti, oltre le numerose testimonianze diverse, anche i filmati di telecamere di sorveglianza e quelli amatoriali fatti circolare sui social nelle ultime ore. La rissa sarebbe iniziata sul lungomare, nei pressi della spiaggia di Santa Teressa, per poi proseguire all’esterno del locale dove i 16enni feriti hanno trovato riparo.