Calciomercato Juventus, addio a Ronaldo in estate: l’indizio del portoghese

Le indiscrezioni sull’addio di CR7 infiammano il calciomercato della Juventus. Sembrerebbe giunta al termine la sua avventura in bianconero.

Calciomercato Juventus
Aumentano le voci sul possibile addio del portoghese (Getty Images)

Il rendimento di Cristiano Ronaldo da quando è arrivato alla Juventus è stato un crescendo continuo. Il portoghese guida la classifica capocannonieri con 27 reti, che di certo vorrà incrementare nelle ultime quattro giornate di campionato.

Leggi anche-> Napoli, non sono ammessi passi falsi: in ballo i milioni della Champions

I bianconeri puntano su di lui per ritornare ancora una volta a disputare la Champions League. Anche se legato da un anno di contratto, la sua permanenza non è così scontata. Un indizio in particolare fa propendere per un addio a fine stagione.

Calciomercato Juventus, l’indizio che scatena i fan

Calciomercato Juventus
Un club che conosce bene potrebbe riabbracciarlo (Getty Images)

L’attaccante ha infatti commentato la recente vittoria della Champions League di calcio a 5 dello Sporting Lisbona. Il club lusitano ha prontamente risposto al portoghese, scatenando subito una fitta serie di commenti da parte di tifosi e fan.

In molti infatti auspicano un suo ritorno in patria, a 15 anni di distanza dall’ultima partita con la maglia biancoverde. Un legame rimasto molto stretto, anche perché l’esperienza in questo club gli ha permesso di fare il salto di qualità. Sembrerebbe quindi sfumare la pista Manchester United, altra piazza dove la punta ha vinto i primi trofei anche a livello individuale.

La storia di CR7 in Portogallo

Cristiano Ronaldo arriva a vestire la maglia dello Sporting Lisbona all’età di 12 anni. I cinque anni nelle giovanili gli permettono di affinare la sua tecnica. Tanto che il tecnico della prima squadra, Laszlo Boloni, lo convoca senza però farlo esordire.

Leggi anche-> Il Napoli va in Champions League se…Tutte le possibili combinazioni

L’esordio in Primeira Liga avviene a settembre, mentre il primo gol ad ottobre nella vittoria contro la Moreirense. Disputa anche il terzo preliminare di Champions League affrontando l’Inter. In totale sono 25 le presenze totali, culminate con la vittoria della Supercoppa di Portogallo. Da lì la sua carriera è decollata, vestendo le maglie di Manchester United, Real Madrid ed infine Juventus.