Banconota 50 euro, questa vale 7 volte il suo valore: come riconoscerla

Questa banconota 50 euro è presente nel portafoglio di tutti gli italiani: valore moltiplicato di sette volte! Come trovarla e riconoscerla.

banconota 50 euro
Banconote euro (Getty Images)

Controllate nelle vostre tasche perché il vostro portafogli potrebbe custodire un pezzo che vale una fortuna. Si tratta di una banconota 50 euro, un taglio tutto sommato comune e che circola molto in Italia. La vostra banconota potrebbe valere fino a 7 volte il suo valore nominale, scopriamo insieme come. Come spesso capita in questi casi, sono i rari errori di stampa a rendere la banconota un pezzo richiestissimo dai collezionisti.

Particolarità nel numero di serie, come una successione di almeno cinque numeri uguali, rendono questo tipo di banconote non comuni. Ad alzare ancor di più l’asticella della rarità ci sono gli errori che commette la zecca al momento della stampa. Analizziamo in particolare quello del filo di sicurezza delle banconote da 50 euro.

LEGGI ANCHE –> La moneta 1 euro più bella d’Europa, valore unico: come riconoscerla

Banconota 50 euro, valore moltiplicato: come riconoscerla

banconota 50 euro
Banconota 50 euro con errore di stampa (Foto: Ebay)

Guardando questa banconota in controluce potremo leggere l’errore impresso sul filo di sicurezza. Non 50 euro come il taglio della banconota vorrebbe, ma 100 euro. Si tratta di esemplari molto rari da trovare perché ritirati dalla Banca d’Italia, eppure c’è chi nel nostro Paese ne ha conservato un esemplare nella propria collezione. Questa banconota può valere 350 euro, sette volte il suo valore, ma non si escludono cifre ancora più alte. Su ebay, infatti, c’è chi l’ha messa in vendita a 450 euro. In circolazione ne sono rimaste davvero pochissime, soprattutto in stato di perfetta conservazione fior di stampa (FDS). Un esemplare autentico ha fa gola ai collezionisti e potrebbe essere nel portafogli di ciascuno di noi.

GUARDA QUI –> Banconota rara, vale quasi mezzo milione di euro: qual è

Come riconoscere la banconota: si tratta di una banconota con firma Duisenberg, il primo presidente della Banca Centrale Europea. Il lotto con l’errore di stampa è precedente all’ottobre del 2003, quando l’allora presidente lasciò l’incarico al suo successore Jean-Claude Trinchet (a seguire c’è stato il nostro Mario Draghi). Dunque, se tra le nostre banconote da 50 euro troviamo una del “vecchio tipo”, vale la pena controllare il filo di sicurezza. Se ci fosse scritto 100 euro invece di 50, allora avremmo tra le mani una piccola fortuna.