Somma Vesuviana, positivo al Covid girava senza mascherina: denunciato

La polizia ha fermato un 81enne a Somma Vesuviana. L’uomo era in giro nonostante la positività al Covid-19 ed è stato denunciato dalla polizia.

Somma Vesuviana
Polizia ferma 81enne positivo (via web)

I vigili urbani di Somma Vesuviana hanno fermato questa mattina un uomo di 81 anni. Infatti l’anziano in questione ha violato le norme sull’isolamento domiciliare, andando addirittura dal barbiere. Dopo la visita dell’81enne, l’Asl ha deciso di chiudere momentaneamente l’attività per tracciare i contagi.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Pianura, sparatoria tra auto: la polizia indaga sul caso

Prima di essere fermato dalle forze dell’ordine, l’uomo aveva anche tentato di entrare in una macelleria senza mascherina. In questo caso a fermarlo ci ha pensato il gestore del negozio, che non l’ha fatto entrare. A segnalare il comportamento scorretto dell’anziano ci hanno pensato i familiari stessi, che lo hanno segnalato ai vigili urbani. Adesso le Asl locale ha imposto nuovamente l’isolamento domiciliare per l’uomo.

Somma Vesuviano, 81enne positivo fermato senza mascherina: in corso il tracciamento dei contagi

Somma Vesuviana
L’operazione dei vigili urbani contro l’anziono signore (Foto: Questura di Napoli)

I vigili urbani hanno subito rintracciato l’anziano signore, che adesso dovrà fornire tutti i contatti avuti durante il suo giro nel paese. Il tenente colonnello Claudio Russo ha coordinato l’operazione, riportando come l’uomo sia stato diffidato più volte dalle autorità sanitarie. Inoltre, in queste ore, gli inquirenti stanno cercando di capire se l’uomo è stato registrato sulla piattaforma regionale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Procida, vaccinazione di massa e turismo: sarà la prima isola Covid free

Anche il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno, ha commentato quanto accaduto. Infatti il primo cittadino ha lodato i controlli delle forze dell’ordine. Ad oggi il paese ha 247 casi attivi di Coronavirus. Il sindaco, inoltre, ricorda ai negozianti di controllare che i clienti indossino la mascherina. Solo così, infatti, si può cercare di fermare il Covid-19, che nelle ultime 24 ore ha provocato altre due morti.