Apple, dispositivi a rischio: falla manda in ansia gli utenti

Numerosi dispositivi della Apple sono rischio di un attacco informatico. Un problema noto da tempo all’azienda diretta da Tim Cook.

Apple
Emerge un nuovo problema per i prodotti dell’azienda di Cupertino (Foto di Nick_H da Pixabay)

Per molti proprietari di Iphone la funzionalità AirDrop è una comodità della quale è difficile farne a meno. Tale funzione permette la condivisione di documenti, immagini e altri file multimediali tra Mac, Ipad e i melafonini. Ma sussistono dei problemi.

Leggi anche-> Amazon, è guerra spaziale con SpaceX: cosa farà Bezos

Infatti i ricercatori della Technical University di Darmstadt hanno rilevato una grossa falla nei sistemi di sicurezza. Quest’ultima potrebbe dare l’accesso ai dati personali dell’utente, costituendo un enorme pericolo attraverso il sistema di autenticazione.

Apple, falla conosciuta già da tempo

Ai malintenzionati basta avvicinarsi ad un utente che abbia attivato tale funzione. Aprendo un pannello di condivisione dei file, basterebbero pochi minuti per ricavare l’email ed il numero di telefono del malcapitato. Con ovvi risvolti per l’accesso ad altri dati ben più importanti.

Leggi anche-> WhatsApp, arriva un nuovo aggiornamento: le novità per gli utenti

Ma la notizia clamorosa è che l’azienda è a conoscenza di questo problema da ben due anni. Nonostante gli avvisi dei ricercatori, la compagnia ha deciso di non correre ai ripari spianando di fatto la strada a chjunque abbia i mezzi necessari per attuare un attacco informatico.

Coinvolti numerosi dispositivi

Apple
Airdrop, l’aèè dalla quale emergono i rischi informatici (via web)

E’ quindi paradossale che Apple, da sempre attenta alla sicurezza, abbia invece tralasciato questo piccolo ma fondamentale particolare. Specie se si guarda ai numeri di dispositivi coinvolti in tutto il mondo.

Sono infatti 1,5 miliardi i potenziali devices che potrebbero subire questo attacco. Non sono note al momento per ora commenti da parte della stessa compagnia sulla questione. Quel che è certo è che gli utenti devono prestare la massima attenzione. I rischi informatici aumentano di anno in anno ed è bene essere pronti. Anche se insignificanti, ogni minima informazione costituisce un pezzo importante nelle mani sbagliate. Con conseguenze che si ripercuotono sulla fruibilità delle applicazioni ma anche sui conti correnti dei malcapitati.