Torre Annunziata, omicidio di Maurizio Cerrato: fermate quattro persone

La notizia dell’omicidio di Maurizio Cerrato ha sconvolto i cittadini di Torre Annunziata e tutta Napoli: oggi sono state fermate quattro persone.

Torre Annunziata
Maurizio Cerrato, l’uomo ucciso a Torre Annunziata (foto Facebook)

La vicenda legata alla morte di Maurizio Cerrato, custode del Parco archeologico di Pompei, ha acceso i riflettori a livello nazionale su un problema serio e taciuto da tutti. Il 61enne ha perso la vita per aver difeso la figlia. Maria Adriana ha voluto sottolineare con forza che il padre è morto a seguito di un agguato e non di una lite, come riportato nelle prime ore.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, alunno transgender discriminato: classe del liceo Vico in sciopero

La ragazza, dopo quanto accaduto, ha raccontato che il proprio genitore si era recato all’interno di un negozio mentre lei stava cercando parcheggio. Per poter lasciare l’auto ha spostato una sedia per fare spazio alla propria vettura. Un gesto apparentemente innocuo che, però, ha scatenato la reazione di chi quella sedia l’aveva lasciata in quel luogo e che ha portato alla morte di Maurizio Cerrato. “Il posto non era di nessuno, non c’era nulla di privato e non c’erano altre auto”, ha spiegato Maria Adriana in un’intervista. “In quello che è stato fatto non c’è nulla di difendibile, mio padre non aveva nessuna arma con sé”, ha chiarito.

Torre Annunziata, fermate quattro persone per l’omicidio di Maurizio Cerrato

Torre Annunziata
I carabinieri in azione nel napoletano (Getty Images)

Nelle ultime ore, secondo quanto riferito dall’ANSA, le forze dell’ordine hanno fermato quattro persone ritenute responsabili dell’omicidio. I Carabinieri del Comando provinciale di Napoli hanno agito eseguendo un decreto di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata. I soggetti in questione sono stati prelevati e portati in carcere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Campania, il bollettino del 22 aprile

“Io conosco i responsabili, ho capito che era degenerata ma non avrei mai potuto immaginare che finisse così. Mio padre mi ha guardata negli occhi prima di andarsene, ha detto in lacrime Maria Adriana nelle scorse ore ai microfoni de La vita in diretta.