Superlega, Napoli quarta italiana: De Laurentiis esce allo scoperto

Superlega, il Napoli sarà la quarta italiana inclusa nel torneo ideato e organizzato dai club più forti d’Europa: la mossa di De Laurentiis.

Superlega Napoli
De Laurentiis (Getty Images)

L’annuncio della creazione della Superlega nella serata di ieri ha scosso l’intero mondo del calcio europeo. 12 club fondatori che sfideranno le migliori squadre europee in un torneo a 20 squadre che garantirà spettacolo ed entrate di gran lunga maggiori di un normale match di Champions League. Quindici club qualificati di diritto (mancano tre club fondatori, in Germania Bayern Monaco e Borussia Dortmund hanno risposto con un secco no così come il PSG in Francia), cinque club qualificati per la classifica ottenuta nei maggiori campionati europei. Finora le italiane sono Juventus, Inter e Milan. I retroscena raccontano una quarta italiana. Questa potrebbe essere il Napoli, rivela l’edizione online di Repubblica.

LEGGI ANCHE –> Champions League, cambiano le regole: tutto quello che c’è da sapere

Napoli in Superlega: la mossa di De Laurentiis

superlega napoli
De Laurentiis e Agnelli (Getty Images)

La formula della nuovissima Superlega:

  • due gironi da dieci squadre;
  • quarti di finale incrociati;
  • finale in gara unica con sede da decidere di anno in anno;
  • gare infrasettimanali e finale del weekend;
  • 18 partite garantite, 25 in caso di finale (contro le 6 e le 13 garantite dalla attuale Champions League);
  • 22 slot infrasettimanali in stagione a differenza dei 12 attuali.

GUARDA QUI –> Serie A, Napoli-Inter 1-1: highlights, pagelle e tabellino

La mossa di De Laurentiis – scrive ancora il quotidiano – potrebbe essere quella di uscire allo scoperto dopo le riunioni di oggi con ECA e Lega Calcio. Sono anni che il presidente del Napoli richiede una riforma del calcio europeo e sembra che non consideri ancora chiusa del tutto la partita. I posti per le italiane dovevano essere quattro e DeLa potrebbe spingere per inserire proprio il Napoli nel nuovo Olimpo del calcio europeo. Intanto, però, le federazioni promettono guerra: UEFA e FIFA minacciano sanzioni e squalifiche sia per i club che per i calciatori che prenderanno parte a questa Superlega abbandonando la Champions League.