Napoli, nuova violenza in ospedale: danneggiato il pronto soccorso del CTO

Altri episodi di un danneggiamento di un ospedale a Napoli. Il tutto sarebbe scaturito dalla rabbia per aver perso un parente.

Napoli
Altre aggressioni negli ospedali napoletani (via web)

Due episodi di danneggiamento a danno di due ospedali diversi sono avvenuti in questi giorni nella città partenopea. Il tutto nasce dal ricovero di una persona, che purtroppo non ce l’ha fatta. Da lì scaturisce la rabbia dei parenti.

Leggi anche-> Torre Annunziata, travolto da un treno: il passaggio a livello era abbassato

Il primo episodio riguarda un 42enne, che all’Ospedale del Mare ha sfogato la sua rabbia contro la struttura. L’uomo, in evidente stato di alterazione, ha aggredito una guardia giurata. E’ stato bloccato dagli agenti di Polizia e denunciato per lesioni, minacce ed oltraggio a pubblico ufficiale.

Napoli, episodio avvenuto ai Colli Aminei

Napoli
Denunciate due persone (Getty Images)

La seconda segnalazione avviene nei pressi dei Colli Aminei. Per la precisione è il C.T.O. il luogo nel quale è avvenuto il fattaccio ieri mattina. Protagonista un 24enne con alcuni precedenti. Dopo aver appreso della morte di un familiare ha scatenato la sua rabbia.

Leggi anche-> Blitz anticamorra in sei province: colpito il clan Fabbrocino e rivali

Sul posto sono stati chiamati gli agenti per dirimere la lite. Infranti i vetri della struttura, facendo così scattare la denuncia per danneggiamento. Di certo non è una situazione serena per i nosocomi napoletani, da troppo tempo abituati a queste scene. Al netto delle misure di sicurezza attivate, la situazione non sembra migliorare.