Caparezza si ritira dalla musica: Exuvia è il suo ultimo album?

C’è attesa per l’uscita di Exuvia, il nuovo lavoro di Caparezza. In queste ore, però, cresce la preoccupazione che l’artista si ritiri.

Caparezza
L’artista sul palco seduto ad un pianoforte per il videoclip della canzone La scelta (via screenshot)

Un ritorno tra i più attesi nel panorama musicale italiano. Caparezza ha abituato i propri fan a silenzi molto lunghi per poi lanciare dei dischi che irrompono sulla scena musicale e non la lasciano più. Nelle ultime settimane, il cantante ha annunciato l’uscita del suo ultimo lavoro: Exuvia. “Sono felice di annunciarvi che il 7 maggio 2021 pubblicherò il mio nuovo album”, ha scritto sui social lo scorso 31 marzo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Isola dei Famosi, salta tutto: la produzione è nei guai

Alla mezzanotte del 16 aprile (oggi, ndr), sulle piattaforme di streaming musicale è uscito un secondo singolo del disco che sta per lanciare. Su YouTube è comparso, inoltre, il videoclip del brano “La scelta”. Una canzone ricca di significati da carpire e che lascia spazio a diverse interpretazioni, in mancanza di un’intervista dell’autore che ne spiega i contenuti (Caparezza non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione sull’album in questione, ndr).

LEGGI ANCHE >>> Felicissima Sera, l’annuncio di Pio e Amedeo su Emigratis scatena i fan

Exuvia, l’ultimo disco di Caparezza prima del ritiro dalla musica? Le ipotesi del web

Caparezza
L’artista nei panni utilizzati per girare il videoclip della canzone La scelta (via social)

Il testo fa riferimento a due protagonisti: Ludovico e Marco. Il primo ha un padre alcolizzato, a 30 anni ha perso l’udito ed è disprezzato dalle donne, sceglie la musica lasciando l’amore. Il secondo, invece, dopo il successo sul palco decide di ritirarsi dalle scene, preferendo la vita privata allo spettacolo. Da alcuni riferimenti interni al testo si percepisce che, molto probabilmente, Caparezza abbia voluto contrapporre Ludwig van Beethoven e Mark Hollis (frontman della band Talk Talk, ndr). Due scelte di vita diverse, due modi di vivere la musica diametralmente opposti. Eppure, c’è il sentore che il ritornello faccia da filo conduttore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Antonio Ricci, clamorosa decisione dopo la gag sui cinesi: furia dei fan

Le interpretazioni, ora, possono percorrere svariate strade. In questa sede si prenderanno in esame solo due ipotesi, tra le più quotate. La prima, più drastica e sfrontata, vedrebbe in questa canzone una sorta di atto consegnato al pubblico come ritiro dalle scene. In Ludovico, infatti, si rivedrebbero i tratti dell’artista da giovane (c’è somiglianza anche nella perdita d’udito considerata l’acufene diagnosticata a Caparezza, ndr), mentre in Marco sarebbe insito l’animo attuale dell’artista ed il suo imminente ritiro. Exuvia, quindi, rappresenterebbe l’ultimo disco della sua carriera prima dell’addio definitivo.

La seconda, più plausibile e moderata, è che abbia voluto contrapporre le scelte di vita dei due autori. Nel ritornello ritornano le parole “patetica” ed “eroica”, titoli di due sinfonie di Beethoven, seguiti dalla frase “questa è la mia vita non dimenticarlo” che potrebbe rappresentare una citazione del testo dei Talk Talk, “It’s my Life”, in cui la band canta “It’s my life don’t you forget”. In questo senso, quindi, quale che sia l’interpretazione che dall’esterno viene data delle scelte intraprese, la vita resta nelle mani del soggetto che è libero di intraprendere qualsiasi strada.

Bisogna tener conto, infine, che gli album di Caparezza sono dei veri e propri viaggi, con un filo impercettibile che orienta il percorso. La traccia in questione, La scelta, si trova alla decima posizione della scaletta, seguita da altre 9 canzoni. Plausibile che la posizione mediana rappresenti un passaggio tra la prima e la seconda parte dell’album.