Dazn, la decisione dell’azienda dopo i disservizi di ieri

Dazn ieri ha spiegato che i problemi durante le partite sono stati causati da un service esterno: la decisione che aspettavano i tifosi

dazn
L’inviata di Dazn Diletta Leotta (Getty Images)

Dopo il chiarimento arriva l’indennizzo. Nel mondo del calcio tiene ancora banco quanto successo ieri sulla piattaforma streaming Dazn che ha avuto non pochi problemi per la trasmissione delle due gare di Serie A. L’azienda ha fatto sapere che nei prossimi giorni saranno comunicati gli indennizzi offerti ai tifosi.

I problemi ieri sono cominciati con la gara delle 12.30 Inter-Cagliari e sono proseguiti con Verona-Lazio delle 15.00. Gli episodi hanno fatto tornare i menti i disservizi già riscontrati all’inizio dell’avventura dell’azienda nel calcio italiano. Le prime gare ebbero problemi di qualità che si scatenò l’ira e l’ironia dei tifosi italiani.

Un episodio quello di ieri poco incoraggiante considerando che per i prossimi anni Dazn trasmetterà la stragrande maggioranza del campionato di Serie A avendo vinto la gara su Sky.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dazn sotto accusa, tifosi infuriati: arriva il comunicato

Dazn sui disservizi: “Siamo dispiaciuti”

Un’azione di Inter-Cagliari. Ieri la partita ha avuto problemi di trasmissione (Getty Images)

Ieri Dazn aveva prontamente chiarito cosa fosse successo. Il malfunzionamento del servizio non ha riguardato solo l’Italia ma anche altri paesi europei, ha spiegato la piattaforma, aggiungendo che la causa sarebbe un partner esterno e che erano già a lavoro per capire a fondo “la natura del danno ed eventuali responsabilità”. Nel primo comunicato subito dopo il riscontro dei disservizi, Danz aveva detto di essere dispiaciuta per l’accaduto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sarri rifiuta tre grandi offerte: vuole soltanto due club in Italia

Insomma, non una bella pubblicità in vista delle prossime tre stagioni anche se l’indennizzo raddrizza un po’ la situazione dopo la caduta di ieri. Danz a partire dalla stagione 2021-2022 trasmetterà tutte e dieci le gare del campionato di Serie A, sette in esclusiva e tre in co-esclusiva. Si ribalta quindi la situazione attualmente in vigore con Sky. A cambiare sarà anche il prezzo ovviamente ma se già memori dei problemi dei primi anni, dopo i fatti di ieri i tifosi hanno qualche motivo in più per essere preoccupati.