Denise Pipitone, Massimo Lopez denuncia: “E’ reato”

Rompe il silenzio sul caso Denise Pipitone l’attore Massimo Lopez. L’ex comico romano si schiera con Piera Maggio ed grida sui social al reato.

Denise Pipitone Massimo Lopez
Le parole del comico romano sul caso che aveva riacceso la speranza (via Screenshot)

Le ultime settimane sono state caratterizzate dal caso di Olesya Rostova, la ragazza russa alla disperata ricerca dei suoi genitori. In molti hanno creduto che quella ragazza fosse proprio Denise Pipitone scatenando così un grandissimo casino mediatico, che non è andato giù a Massimo Lopez. Infatti l’attore, comico e doppiatore romano si è schierato con Piera Maggio, puntando il dito contro chi ha dedicato intere trasmissioni al caso.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Principe Filippo, Meghan assente ai funerali: il vero motivo

Infatti nonostante Olesya Rostova non sia Denise Pipitone, la speranza di Piera Maggio non si è spenta. Così Massimo Lopez ha deciso di mettere i riflettori su ‘Domenica Cinque‘, programma di Barbara D’Urso che ha dedicato al caso l’intera puntata dell’11 aprile, subendo però un drastico crollo. Inoltre al circolo mediatico si aggiunge il sospetto che la ragazza sia solamente un’attrice e che abbia inscenato un personaggio. Una situazione da far accapponare la pelle. Andiamo quindi a vedere le parole di Lopez a riguardo.

Denise Pipitone, Massimo Lopez difende Piera Maggio: “Immenso dolore senza tregua”

Denise Pipitone Massimo Lopez
Il post di Massimo Lopez su Instagram (via Screenshot)

Sulla storia di Olesya Rostova si sono alzati grandissimi retroscena, tra cui anche una presunta messa in scena, con la ragazza che in realta sarebbe solamente un’aspirante influencer. Per questo motivo Massimo Lopez ha deciso di rompere il silenzio e di usare il suo profilo Instagram per dire ciò che pensa davvero su quanto successo. Il comico romano senza ombra di dubbio si schiera dalla parte di Piera Maggio e scrive: “Manipolare i sentimenti di una mamma che da oltre vent’anni non perde la speranza di trovare sua figlia, a mio giudizio, è un reato gravissimo“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Miguel Bosé, dura confessione sull’uso di droghe. Poi ammette: “Sono negazionista”

Per il doppiatore l’unica cosa che si potrebbe davvero fare è continuare a parlare del caso, nella speranza di ritrovare in qualche modo la vera Denise. Ma soprattutto le televisioni dovrebbero evitare di parlare di Olesya e della vicenda russa visto che sta diventando qualcosa a puro scopo di sciacallaggio. Uno sciacallaggio sul dolore, che lo stesso Massimo Lopez non riesce a sopportare e che ha denunciato attraverso il suo profilo Instagram.