Riaperture, spunta la probabile data: le parole del ministro Garavaglia

Riaperture, ipotesi con un giorno preciso. Si lavora anche al ‘lasciapassare’ per entrare nelle isola libere dal Covid

riaperture
Massimo Garavaglia (screen YouTube)

Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia interviene a Omnibus su La7 e annuncia quale potrebbe essere la data per le riaperture. Un giorno che ha anche un forte significato simbolico, il 2 giugno, Festa della Repubblica.

Ovviamente al momento la data è indicativa. “Il tema è programmazione e monitoraggio”, ha detto, ed è possibile che se quel giorno l’Italia possa tornare un po’ più vicina alla normalità.

Anche all’estero si parla di apertura: il 14 luglio in Francia, il 4 luglio negli Stati Uniti, ha sottolineato Garavaglia; tutte giornate di feste nazionali come il 2 giugno in Italia. Alcune attività possono riaprire più velocemente, come i barbieri. Discorso diverso per altre come i grandi hotel.

Il ministro si è detto comprensibile delle tensioni che si avvertono dopo un anno di chiusura soprattutto nei confronti di chi non fattura e dunque non guadagna. Oltre alla possibilità del 2 giungo Garavaglia non ha escluso quella delle isole free-Covid.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> AstraZeneca, in Italia vaccino agli over 60. Ema: “Legami con trombosi”

Riaperture, cosa fare per creare isole free-Covid

Riaperture
La Sardegna finora è stata l’unica regione in zona bianca (Getty Images)

Alla domanda se anche in Italia saranno create delle isole free-Covid, il ministro ha risposto positivamente prendendo ad esempio la Grecia che con tante isole sta cercando la strada proprio per trovare una soluzione del genere.

La direzione vuole dunque essere quella del green pass, argomento che si sta discutendo a livello europeo. Si guarda verso i tre punti per raggiungere l’obiettivo di creare isole senza Covid ma con garanzie per entrarci: essere vaccinati, avere gli anticorpi ed essere negativo al tampone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Moneta 50 centesimi rara: 2007 impossibile da trovare, valore sorprendente

In vista dell’estate “abbiamo l’esperienza dell’anno scorso e il piano vaccinale” afferma il ministro che spezza una lancia a favore di Solinas, governatore della Sardegna che è già un esempio di green pass e ricorda che già lo scorso anno il governatore spingeva per qualcosa di simile, così si sarebbero evitati i problemi che ci sono stati dopo l’estate.