Denise Pipitone, la notizia è ufficiale: parla il legale di Piera Maggio

Spunta la sentenza definitiva sul caso Denise Pipitone, con la notizia ufficiale rivelata dal legale di Piera Maggio: cosa è successo poco fa.

denise pipitone
Olesya Rostova, la ragazza potrebbe essere Denise (via social)

Arriva la conferma del legale di Piera Maggio: Olesya Rostova non è Denise Pipitone. La ragazza russa che aveva riacceso la speranza di un’intera regione non è la bimba scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo, in Sicilia. A dare la notizia ci ha pensato proprio Giacomo Frazzitta, infatti la trasmissione in questione non sarebbe altro che un vero e proprio reality show costruito ad hoc sulla storia. L’obiettivo è proprio dare visibilità ai protagonisti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Scuola, hackerato il registro elettronico Axios: primi disagi al rientro

Durante la sua ultima intervista, l’avvocato Frazzitta ha spiegato i contatti con la trasmissione russa ‘Let Them Talk’ affermando: “Avviare una rogatoria internazionale avrebbe obbligato la produzione di Let Them Talk a condividere in privato l’esito dell’esame del DNA cui si è sottoposta Olesya“. Inoltre lo stesso Frazzitta ha affermato di non aver condiviso come la trasmissione ha trattato il caso. Infatti, secondo il legale,  una ‘querelle’ del genere in Italia non sarebbe mai accaduta.

Denise Pipitone, Olesya Rostova non è la ragazza scomparsa nel 2004: spenta ogni speranza

Denise Pipitone
Olesya Rostova non è la bimba di Mazara del Vallo (screen YouTube)

Negli ultimi giorni si era riaccesa la speranza in tutta Italia sul possibile ritrovamento di Denise Pipitone. Infatti una telespettatrice russa aveva notato l’incredibile somiglianza della ragazza con Piera Maggio, madre della piccola scomparsa a Mazara del Vallo. Così è partita la caccia ai social della ragazza, con tantissimi commenti italiani sotto i post della giovanissima Olesya Rostova. Oggi però è arrivata la sentenza definitiva, con la ragazza che non è la figlia di Piera Maggio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, festino in una casa privata: sanzioni per sette ragazzi

Proprio la stessa Piera Maggio, sulle possibilità di un ritrovamento della figlia, non aveva acceso alcun barlume di speranza, fermando ogni entusiasmo ed affermando che di essere molto ‘cauta’ sulla vicenda. Inoltre sul caso si era espresso anche l’ex pm di Marsala, Alberto Di Pisa, che aveva anticipato tutti. Infatti lo stesso Di Pisa era convinto della sceneggiata mediatica partita dalla Russia, opinione rivelatasi vera durante questo mercoledì.