Scuola, hackerato il registro elettronico Axios: primi disagi al rientro

Il rientro a Scuola degli studenti ha riservato una spiacevole sopresa, con l’attacco hacker ad Axios: 4 studenti su 10 senza registro elettronico.

Scuola registro elettronico
Primi disagi al rientro in classe (Getty Images)

Il giorno del rientro in classe ha riservato una spiacevole sorpresa agli studenti. Infatti un attacco hacker ha colpito Axios, togliendo il servizio del registro elettronico alla scuola italiana, con quattro studenti su dieci che non hanno potuto usufruire del proprio registro scolastico. Un rientro ‘sfortunato’ quindi per i 5,6 milioni di studenti che sono tornati in classe anche in zona rossa.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Roma, cerca sicario sul dark web per sfregiare l’ex: arrestato 40enne

A comunicare l’attacco ci ha pensato la stessa società, che renderà nuovamente disponibile il servizio entro domani mattina. Sul proprio sito Axios comunica: “A seguito dell’attacco subito dalla nostra piattaforma inviamo di seguito le istruzioni per gestire il registro di emergenza del protocollo“. Andiamo quindi a vedere l’attacco hacker che ha colpito gli studenti al rientro in aula dopo mesi di inattività.

Scuola, attacco hacker al registro elettronico: 4 studenti su 10 senza il servizio

Scuola attacco hacker
L’attacco che ha messo fuori uso il servizio elettronico (Foto: Twitter)

L’inaspettato attacco hacker ha sorpreso gli studenti al rientro a scuola. Infatti stando alle stime diffuse dalla società, l’attacco informatico ha messo fuori uso il registro elettronico per il 40% delle scuole italiane. Con il comunicato sul proprio sito, Axios afferma che da diversi la piattaforma non dà risposte. Quello di un possibile attacco hacker era uno dei possibili inconvenienti che portava l’introduzione del registro elettronico.

POTREBBBE INTERESSARTI >>> Sciame sismico a Pozzuoli, scosse e boati nell’area flegrea

Infatti da diversi anni, proprio l’introduzione del registro elettronico online è servito per a informatizzare il sistema di valutazione degli alunni, le loro presenze e assenze. Ma non solo, gli istituti scolastici, con il documento elettronico sono in grado di fornire agli studenti anche i compiti a casa ed i contenuti didattici come: dispense e comunicazioni per le famiglie degli studenti. Le informazioni, infatti, prima vengono gestite in maniera manuale e poi vengono inserite sul registro. Nonostante l’incoveniente, Axios ha assicurato che entro domani mattina, il registro elettronico sarà nuovamente online.