Gianni Morandi, dolorosa testimonianza: “Costretti a sedarmi di continuo”

Come sta Gianni Morandi: il cantante è ancora ricoverato in ospedale per le ustioni rimediate in giardino. L’intervista rilasciata a Pasqua.

Gianni Morandi
Gianni Morandi in ospedale (screen Instagram)

Gianni Morandi racconta i giorni che sta trascorrendo in ospedale. Dopo l’incidente che gli ha provocato diverse ustioni, il cantante sta ora recuperando all’ospedale Bufalini di Cesena. Ultimamente gli erano state tolte anche le fasciature e stava iniziando il percorso di riabilitazione.

Un tragitto non facile, come ha raccontato lo stesso artista al quotidiano “Il Resto del Carlino”. Tuttavia filtra ottimismo, anche in virtù dei miglioramenti e del carattere di Morandi, abituato ad affrontare con il sorriso le difficoltà.

Leggi anche –> Christian De Sica, pungente frecciata a Cristiano Malgioglio: è polemica

Gianni Morandi, il racconto dell’incidente

Gianni Morandi
Gianni Morandi, la foto dall’ospedale di Cesena

Il cantante racconta come sia stato fortunato nello scampare all’incidente. All’inizio si era spinto dentro una buca, non accorgendosi del pericolo. Solo in un secondo momento ha capito quanto fosse grave la situazione, tanto da richiedere il ricovero

La cosa importante, come afferma l’artista bolognese, è “aver salvato la faccia”. Anche se il 15% del suo corpo è stato pesantemente coinvolto. Nello specifico le mani, le gambe ed anche un orecchio hanno subito delle ustioni, dopo che lo stesso stava bruciando delle sterpaglie nel giardino di casa.

Leggi anche –> Gianni Morandi, polemica contro sua moglie: cosa è successo

Per le dimissioni c’è ancora da aspettare

In tutto questo periodo i suoi fan non lo hanno mai abbandonato. Dimostrandogli sempre affetto e vicinanza. E il cantante appena ha potuto ha postato sue foto, mostrandosi sempre sorridente e mai domo.

Anche se, afferma, “a volte per cambiarmi le medicazioni devono addommentarmi”. Molto diversa anche la reazione delle mani: la destra è quasi recuperata, per la sinistra serve più tempo. Bisognerà infine aspettare prima che l’ospedale lo dimetta: probabile che in dieci giorni i sanitari possano dare il via libera.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianni Morandi (@morandi_official)