Vaccino, AstraZeneca apre alla produzione in Italia: 4 aziende pronte

AstraZeneca apre alla produzione del suo vaccino in Italia. L’azienda anglo-svedese conferma i fitti contatti in corso con quattro aziende della penisola.

Vaccino AstraZeneca
Il siero di Oxford verrà prodotto in Italia (via Getty Images)

Svolta per il vaccino di AstraZeneca, che verrà prodotto anche in Italia. Infatti a parlare ci ha pensato Lorenzo Wittum, amministratore delegato della casa farmaceutica, che ha espresso la sua volontà nel colmare il gap nelle forniture. Nel paese, infatti viene già fatta parte dell’infialamento del siero, ma al momento nessuna azienda lo produce. Stando alle parole di Wittum, il colosso è già in contatto con quattro aziende per far partire la produzione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Spionaggio, arrestato ufficiale italiano: vendeva documenti militari alla Russia

Sulla poca fiducia, poi, l’amministratore delegato ha chiesto ai cittadini di affidarsi ai dati scientifici. Infatti, ancora una volta in esempio c’è la situazione della Gran Bretagna, che grazie al siero ha ridotto le ospedalizzazioni ed ha protetto dalle infezioni. Ma non solo, infatti nel paese britannico ad oggi, già la metà della popolazione ha gli anticorpi contro il Covid-19. Domani, con il partire del mese di aprile, la campagna di vaccinazione dovrebbe avere una sensibile accelerata, scopriamo perchè.

Vaccino AstraZeneca, l’ad Wittum: “Domani arriveremo a 4,1 milioni di dosi consegnate in Italia”

Stop Vaccino AstraZeneca
Domani 4,1 milioni di dosi in Italia (Getty Images)

La giornata di domani sarà decisiva per l’Italia. Come annunciato dal premier Mario Draghi, infatti, con Aprile si avrà una sensibile accelerata della campagna vaccinale. Infatti l’obiettivo è passare dalle attuali 200-250mila somministrazioni giornaliere a circa 500mila inoculazioni al giorno. L’obiettivo, seppur ambizioso, è del tutto possibile. Infatti, come ricordano i leader politici, se le case farmaceutiche non commettono ulteriori ritardi, sarà possibile raggiungere l’obiettivo.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Moneta da 100 Lire, può valere migliaia di euro: di che anno è

Inoltre l’ad di AstraZeneca, Lorenzo Wittum, ha confermato: “In Italia con la consegna di domani arriveremo a 4,1 milioni di dosi complessivamente fornite“. Ma non solo Wittum ha anche confermato di essere a contatto con 4 aziende italiane per iniziare a produrre nel paese. Così l’Italia si prepara a dare un calcio decisivo alla pandemia, e la primavera potrebbe offrire un nuovo spiraglio di luce. Infatti dal 15 aprile, nel paese arriverà anche il siero di Johnson & Johnson, che essendo monodose non avrà bisogno di richiamo e riuscirà ad immunizzare un gran numero di cittadini.