Vaccinazioni, a Napoli proseguono a rilento: solo 50mila immuni in tre mesi

Le vaccinazioni a Napoli vanno a rilento, in tre mesi solamente 50mila immuni. Di questo passo solamente un quarto dei napoletani sarà vaccinato in un anno.

Vaccinazioni Napoli
Non accelera la campagna vaccinale a Napoli (via Getty Images)

Prosegue a rilento la campagna vaccinale a Napoli, con il capoluogo campano che dopo quattro mesi di vaccinazioni è riuscita ad immunizzare solamente 50mila persone. Così, calcolando gli oltre 940mila cittadini presenti in città, l’immunità di gregge resta un vero e proprio miraggio. Infatti sono poco più del 5% il totale della popolazione che ha ricevuto entrambe le dosi del siero immunizzante. In proiezione, al termine dell’anno avremo solamente il 27% della popolazione vaccinata, e quindi l’imperativo è accelerare.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Governo, il ministro Bianchi: “Costruiremo una scuola degli affetti”

Infatti Napoli corre il serio rischio di restare indietro nella campagna vaccinale, specialmente con l’aumento dei contagi. Adesso è chiamata alla risposta la macchina sanitaria campana, dopo al fiducia riversata dal popolo. Ad oggi la maggior parte dei vaccinati ha ricevuto solamente dosi dell’immunizzante di Pfizer BionTech e AstraZeneca. A rallentare le vaccinazioni ci ha pensato anche il caos intorno al siero britannico, con numerosi passi indietro da parte di professori e vigili urbani.

Vaccinazioni, a Napoli si va a rilento: la situazione nel capoluogo campano

Campania vaccini
La situazione nel capoluogo campano (Photo by Getty Images)

Nonostante la campagna vaccinale in rilento, comunque i numeri sono in salita. Infatti ad oggi i napoletani che hanno ricevuto la prima dose sono circa 90.274 persone e sono ad un passo dall’immunità. Ad oggi però non è cambiata la vita di chi è stato immunizzato e infatti dovrà aspettare l’aumento delle vaccinazioni per tornare ad una sorta di normalità. Una sorta di svolta potrebbe arrivare con la card che certifica l’avvenuta vaccinazione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, carabinieri inseguono e arrestano due uomini per furto di scooter

Ma ad oggi la volontà è quella di cercare vaccini anche al di fuori delle dosi offerte dal Governo Italiano. Il governatore De Luca ha ribadito questo punto più volte nelle ultime dirette su Facebook. Infatti solamente con l’arrivo di più dosi si potrà sperare in un’accelerata. Stando alle parole del governatore, inoltre, un “turning point” potrebbe arrivare con il vaccino monodose di Johnson & Johnson. Il siero infatti non ha bisogno del richiamo e questo favorirebbe un grandissimo aumento dei vaccinati nel capoluogo campano.