Rinnovo Insigne, perché ancora non è arrivato: come stanno le cose

Rinnovo Insigne, il contratto del capitano scade nel 2022. Forse la questione è rinviata alla fine della stagione

Rinnovo Insigne
Rinnovo Insigne, questione ancora in ballo (Getty Images)

Il Napoli e il suo capitano Lorenzo Insigne chiuderanno ufficialmente i rapporti nel 2022, quando scadrà il contratto. L’avventura azzurra del numero 24 potrebbe continuare in caso di rinnovo che adesso manca ancora. Le trattative sembrano ferme, almeno ufficialmente. In maniera informale qualcosa si è mosso come scrive il Corriere del Mezzogiorno.

Secondo il quotidiano qualche mese fa il club aveva proposto, in maniera del tutto informale, un rinnovo di quattro anni. Un tempo lungo considerando l’età dell’attaccante ormai trentenne, ma il problema sarebbe stato l’ingaggio dimezzato.

Una proposta difficile da accettare per un calciatore che punta ad essere sempre più bandiera del Napoli come pochi altri in Italia che hanno militato per tutta la carriera in Serie A con una sola maglia, per di più quella della propria città.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, un calciatore azzurro ricoverato: le condizioni

Rinnovo Insigne, il Napoli attende

Rinnovo Insigne
Getty Images

Sulla questione si sta scrivendo molto e la politica attendista della società non è chiara del tutto. Non si è a conoscenza se dietro questo modo di fare ci sono dubbi se tenersi stretto ‘il Magnifico’ di Frattamaggiore o l’accordo in linea di massima c’è già, ma si vuole solo rinviare.

E quando si potrebbe discutere? Forse a fine stagione. Fuori dalla Coppa Italia e dall’Europe League, il Napoli ha ormai un solo obiettivo, come l’anno scorso: salvare la stagione ma facendolo con l’obiettivo forse più importante, raggiungere la qualificazione della Champions League.

Insigne ha estimatori in Europa e non è un mistero. Da quando ha esordito in Serie A con Mazzarri ormai nel lontano 2012 di strada ne ha fatta, diventando un punto fermo della squadra azzurra ma anche della Nazionale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tokyo 2020, è ufficiale: arriva la decisione sul pubblico

È dunque possibile che si vuole aspettare che termini la stagione per restare concentrati solo sull’obiettivo, senza farsi distrarre da altre vicende. Attualmente Lorenzo Insigne è il marcatore più prolifico del Napoli con 13 gol in campionato di cui 5 su rigore.