Zona rossa, cosa cambia da lunedì: la collocazione delle regioni

L’Italia è pronta a canmbiare da lunedì con gran parte del paese in zona rossa. Andiamo a vedere cosa cambia: situazione in miglioramento solo in Molise.

Zona Rossa cosa cambia
Gran parte della penisola in zona rossa (via Getty Images)

L’emergenza Coronavirus continua a condizionare l’Italia, con gran parte della penisola pronta ad entrare in zona rossa per fermare la terza ondata di contagi. Cambia quindi la zona di colorazione di diverse regioni, specialmente per la Sardegna che passerà dalla zona bianca alla zona arancione, per scongiurare una nuova pesante ondata. Infatti così facendo, dopo il 6 aprile, l’isola potrebbe tornare in zona bianca. Mentre invece l’unica regione che migliora è il Molise.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, Speranza non torna indietro: “Sistema a colori anche dopo Pasqua”

Restano invece in zona rossa tutte le regioni che già lo erano in questa settimana. Una decisione arrivata dopo il report settimanale della Cabina di regia ministero-Istituto superiore di sanità (Iss) sull’andamento di Covid-19. Sulla penisola, infatti, questa settimana l’indice Rt è restato fermo all’1.16. Andiamo quindi a vedere il quadro delineato dal Ministro della Salute, Roberto Speranza sull’andamento pandemico in Italia.

Zona rossa, cosa cambia in Italia: Rt stabile ad 1.16

Zona Rossa cosa cambia
Come cambia la collocazione delle regioni (Getty Images)

La decisione per la collocazione delle regioni nelle varie zone di colorazione è arrivata dopo il report dell’Iss. Infatti una volta pubblicata la bozza settimanale la Cabina di Regia si è deciso per la seguente collocazione:

  • ZONA ROSSA: Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, la provincia di Trento, Piemonte, Puglia, Veneto.
  • ZONA ARANCIONE: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Liguria, la provincia di Bolzano, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle Aosta, Sardegna e Molise.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid a Napoli, comincia la cura con gli anticorpi monoclonali: cos’è

Per questa settimana il decreto non preve alcuna regione in zona gialla, una scelta proprio per far tornare l’RT al di sotto dell’1, diminuendo drasticamente i nuovi casi. Ad avere misure più soft entrando in zona arancio. Infatti la Regione riaprirà le scuole. Mentre invece la Sardegna, la prima regione a sperimentare la zona bianca, tornerà ad applicare regole più rigide per bar e ristoranti.

Abbiamo visto quindi cosa cambia con la zona rossa per gran parte dell’Italia, con il Governo che prova a piegare la curva pandemica. Vedremo se dalla prossima settimana ci sarà un effettivo miglioramento e se alcune regioni usciranno dalla Zona rossa prima delle rigide regole previste per le festività pasquali.