Amadeus, contratto in scadenza con la Rai: cosa succederà. L’annuncio ufficiale

Amadeus, ad agosto termina l’accordo con l’azienda di Stato: il conduttore ha le idee chiare. Quali sono gli scenari

Amadeus rai
Amadeus, il conduttore degli ultimi due Festival di Sanremo (Getty Images)

Sanremo fine corsa per Amadus e Fiorello, almeno nelle loro intenzioni. Il secondo Festival condotto consecutivamente sarà l’ultimo, hanno annunciato i due al termine della kermesse dell’anno che ha avuto più di una difficoltà causa Covid.

Chiusa l’esperienza bella quanto difficile, il conduttore siciliano aveva dichiarato che sarebbe tornato felicemente tornato a fare quello che è il suo lavoro quotidiano, “a fare quiz, a trovare nuove idee” e presentare I soliti ignoti.

Ma la parola fine con il Festival di Sanremo potrebbe non essere definitiva, anzi, potrebbe non esserci affatto. C’è però una questione da superare e non è di poco conto: la scadenza del contratto prevista per agosto 2021.

LEGGI ANCHE—> Sanremo 2022, spunta un conduttore inaspettato: la clamorosa indiscrezione

Amadeus-Rai: ipotesi Festival in estate

(Getty Images)

C’è più di un elemento che fa ipotizzare a una permanenza di Amadeus in Rai. La prima riguarda la volontà della dell’azienda di affidarsi ancora a lui per il festival del 2022, così come a Fiorello.

L’amministratore delegato Rai Fabrizio Salini aveva dichiarato di sperare nel ‘triplete’ del conduttore e dello showman. Già prima della serata finale Amadeus aveva detto che non ci sarebbe stato il terzo Festival di fila, lasciando comunque la porta aperta per il futuro: forse prima dei settant’anni, aveva detto, ma il terzo consecutivo no.

Tutto però resta ancora in ballo. Lo stesso Amedeus aveva lanciato un’altra idea, una sorta di Sanremo Estate da fare a luglio o ad agosto, prima della scadenza del contratto, con l’augurio che possa essere normale dal punto di visto sanitario e quindi dello spettacolo. Da varie dichiarazioni è infatti stato chiaro che organizzare il Festival in queste condizioni e parlare a una platea che esiste solo virtualmente, non è stato facile.

LEGGI ANCHE—> Un passo dal cielo 6, a breve in onda: trama ed anticipazioni

Anche se non dovesse esserci il cambio di idea e quindi resterebbe il rifiuto per il terzo Festival consecutivo, visto che la Rai invece vorrebbe affidargli ancora la conduzione, non è escluso che Festival o meno nel futuro prossimo di Amadeus – molto amato dal pubblico – ci sarà ancora l’azienda di viale Mazzini.