Europa, autosufficienza per le batterie elettriche entro 2025

L’Europa ha scelto da tempo di svoltare verso l’elettrico, soprattutto nel settore della mobilità. Il prossimo obiettivo è raggiungere l’autosufficienza nella produzione delle batteriecomponente fondamentale per i futuri veicoli.

Europa batterie
L’Europa studia un piano ambizioso nella produzione di batterie elettriche (Getty Images)

Entro il 2025 l’Europa deve raggiungere l’autosufficienza nella produzione di batterie elettriche. Per fare ciò è stato messo in campo un progetto ambizioso, con le batterie agli ioni di litio protagoniste principali.

Il settore auto è fondamentale per lo sviluppo economico del continente. Garantire un’indipendenza e adeguati livelli di produzione, permetterebbe infatti di non dover importare da Asia e Stati Uniti, realizzando anche una effettiva decarbonizzazione.

Europa, nasce alleanza per produzione batterie elettriche

Per questo l’Europa ha istituito la European Battery Alliance, con lo scopo di coprire le esigenze industriali delle case automobilistiche, come annuncia in una conferenza il vice presidente della Commissione Europea Sefcovic. Già ora molte aziende stanno convertendo gran parte dei loro modelli alla trazione elettrica.

Leggi anche-> Netflix, bloccata la condivisione degli account: ora cosa succede

L’obiettivo dichiarato è di produrre entro il 2025 tra i sette e gli otto milioni di batterie elettriche, molte di più di quelle attualmente disponibili in commercio. Alla stessa erano presenti anche il ministro dell’Economia francese, Le Maire ed il commissario al Mercato Interno, Breton.

Possibile ricalcare il modello Airbus

Europa batterie
L’obiettivo è quello di avere una piena indipendenza da altri mercati (Getty Images)

Lo stesso ministro francese dichiara che sarà necessario formare e convertire circa 800mila lavoratori. Si parla inoltre di investimenti per 70 miliardi che coinvolgono circa 12 Stati Membri. Per fare ciò l’Europa deve continuare a investire al fine di ridurre il divario dai giganti asiatico e statunitense.

Leggi anche-> Unione Europea, chieste dosi AstraZeneca agli Usa

Inoltre si studia l’idea di un consorzio sulla falsariga di quanto avvenuto nell’aeronautica con Airbus. L’obiettivo, dichiarato dal vicepresidente, è di avere batterie con elevata qualità in grado di garantire prestazioni all’altezza dei concorrenti. Sono previsiti infine anche degli stanziamenti da parte della Banca europea per gli investimenti per circa 50 miliardi di euro. Il tutto al fine di raggiungere in tempo l’ambizioso obiettivo.