Netflix, bloccata la condivisione degli account: ora cosa succede

Netflix sta attuando una stretta sugli account condivisi. Anche in Italia si registrano limitazioni importanti sull’utilizzo della piattaforma.

Netflix
Novità importanti per molti clienti Netflix

La nuova funzione di Netflix potrebbe serbare brutte sorprese per gli utenti della nota piattaforma. Il colosso americano infatti annuncia una stretta sulla condivisione dell’account, che in passato ha incontrato molti favori da parte degli stessi fruitori.

La motivazione è duplice. Da un lato si menziona la sicurezza degli account, a rischio nel caso di cessione di username e password a terzi. Dall’altro c’è l’esigenza di recuperare introiti, che con la condivisione delle credenziali limitano i margini di profitto.

Netflix, al momento il blocco è solo in fase di test

La stessa Neflix fa sapere che il blocco riguarda solo per alcuni clienti ed è tuttora in fase di test. L’obiettivo consiste nel limitare l’uso dell’account se un altro utente non si trova nella stessa area geografica. Come potrebbe avvenire per esempio nel caso di un utente europeo ed uno nordamericano.

Leggi anche-> Mediaset come Netflix, l’annuncio ufficiale: utenti entusiasti

La piattaforma mostra un pannello nel quale si invita ad accedere al proprio account personale. In alternativa si può ricorrere ad una procedura di verifica, attraverso l’invio di un SMS al proprio cellulare oppure all’email con la quale si è creato l’account.

Situazione che può creare qualche grattacapo

Netflix
La società assicura che la soluzione è ancora nella fase di test

A questo punto viene da chiedersi come la piattaforma distinguerà le situazioni. Infatti potrebbe risultare noioso per amici che convivono, dover verificare ogni singola volta l’account. Ma la stima del 30% di account condivisi permette anche di percepire maggiormente la diffusione del fenomeno.

Leggi anche-> Netflix, nuovi film e serie tv: le uscite di marzo

D’altronde i termini di utilizzo del colosso online sono chiare. Si vieta di condividere l’account al di fuori di persone del proprio nucleo domestico, escludendo quindi gli amici. In più il titolare dell’account deve sempre mantenere il controlo dei dispositivi compatibili con Netflix, senza diffondere la propria password.